Viaggiare: lo spazio di una vacanza

Yucatan: antichi misteri e natura incontaminata

Scritto da LDN - 100viaggi • Mercoledì, 14 gennaio 2009 • Categoria: Messico


 

Flamingos
Lo Yucatan è una terra ricca di sorprese: città maya in cui ancora aleggia il mistero di questa antica cultura, paesaggi mozzafiato nei quali provare sport estremi e immergersi nella natura incontaminata.
La capitale dello Yucatán è Mérida, che dista 320 km da Cancún. Qui è possibile spggiornare in varie tipologie di struttura, da piccole Posada a Hotel di gran lusso, molti gli autonoleggi, ristoranti e visite guidate. La città dispone di un aeroporto internazionale.

Da visitare è una città ricca di storia, Valladolid, “La Perla dell’Oriente”.
La città sorge a 160 km da Merida ed è conosciua per  i suoi splendidi quartieri antichi, per le sue chiese e per il Museo di San Roque ed il Palazzo del Governo. Poco lontano dalla città sorgono le zone archeologiche di Ek’Balam, il cenote di Ik’Kil e le grotte di Balankanché.

Quella che fu la città più importante della Penisola è  la grandiosa Chichén Itzá (20 km dalla città di Mérida), Patrimonio dell’Umanità dal 1988, nominata Meraviglia del mondo nel 2007.

Qui si possono osservare: il Tempio dei Guerrieri, il Gruppo delle Mille Colonne, la Piattaforma di Venus, il Tzompantli, il Gioco della Pelota, il Caracol, l’Osservatorio e la Chiesa.


Molto suggestiva la Piramide conosciuta come il “Castello”: da qui si può ammirare un fenomeno atronomico: il “Serpente Impiumato” che puntualmente discende la scalinata principale durante ogni equinozio del 21 di marzo e del 22 di settembre, grazie ad un fenomeno di luci che sembra davvero magico.

Lo Yucatan è una terra ideale per chi ama il contatto con la natura: infiniti gli sport che si possono praticare, dal windsurf, kayak, pesca sportiva, escursioni a piedi e in bici, e tanto altro. In tutte le aree naturalistiche sono presenti servizi d’avanguardia per ristorazione e alloggio, ma anche la possibilità di tour ed escursioni guidate.

Per quanto riguarda le Riserve Naturali citiamo in primis Celestún, a 100 km da Merida, la cui caratteristica principale sono gli “ojos de agua”, nascosti nei sottopassaggi che si formano con i rami delle mangrovie, raggiungibili grazie a piccole barche guidate dagli abitanti del luogo.
Un’altra Riserva Naturale da non perdere è El Palmar, mentre da Rio Lagartos si possono visitare una serie di zone protette dove vive una fauna molto rara e interessante.

Per ulteriori informazioni: Yucatan Travel

5058 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.

To prevent automated Bots from commentspamming, please enter the string you see in the image below in the appropriate input box. Your comment will only be submitted if the strings match. Please ensure that your browser supports and accepts cookies, or your comment cannot be verified correctly.
CAPTCHA