Viaggiare: lo spazio di una vacanza

Viaggiare con la fotocamera. I Nuovi trend

Scritto da LDN - 100viaggi • Mercoledì, 27 febbraio 2013 • Commenti 0 • Categoria: Tendenze di mercato

Tra le prime cose che si mettono in valigia quando si parte per un viaggio, anche solo per un weekend, c'è sicuramente la fotocamera che ormai, al tempo del digitale e delle tecnologie più avanzate, è diventata l'oggetto di cui non si può fare a meno, sia per catturare ricordi che per essere sempre connessi con i nostri amici sui social network.

  • ?Sì, perché ci piace condividere in ogni momento quello che stiamo vivendo e guardando in quel preciso istante, condividere l'emozione della prima volta a Parigi o a New York, del vestito che abbiamo comprato e anche del nuovo taglio di capelli. Quelle strade così diverse dalle nostre o i piatti di quel ristorante che abbiamo scovato in un vicolo di Lisbona. Oppure le immagini emozionanti del nostro viaggio in Africa e perché no, in Cina.

Catturare tutte queste emozioni in una foto è il nostro modo di comunicare con gli amici, dovunque ci troviamo, come se fossimo insieme ed è anche il modo più semplice per rivivere il nostro viaggio quando torneremo a casa.

La grande evoluzione tecnologica delle fotocamere ci ha reso sicuramente tutto più semplice. Ha permesso a chiunque di poter fare delle buone foto, ha ridotto drasticamente i costi, perchè non ci sono più rullini nè stampe da pagare; ha ridotto in maniera incredibile le dimensioni delle macchine fotografiche che ormai sono ultracompatte, ha reso possibile diffondere le nostre foto in pochi clic.

Ma l'evoluzione delle fotocamere ha favorito anche un'altra particolare evoluzione sociale. Una sorta di nuovo trend che si sta molto diffondendo, cioè il partire per un viaggio, anche da soli, tenendo la macchina fotografica come compagna di viaggio e spesso anche come obiettivo stesso del viaggio.


>>Continua a leggere "Viaggiare con la fotocamera. I Nuovi trend"

6170 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Messico: Siaan Ka'an e Punta Allen

Scritto da LDN - 100viaggi • Venerdì, 23 settembre 2011 • Commenti 0 • Categoria: Messico

Se programmate un viaggio in Messico ed in particolare in Riviera Maya non potete mancare una visita alla riserva della Biosfera di Siaan Ka'an. L'area, patrimonio dell'Umanità dal 1987, inizia 4km a sud di Tulum ed ha quattro differenti ambienti: la barriera corallina, le lagune, la savana e la selva.

Visitarla non è facile: i punti di accesso sono pochi e i tour organizzati sono principalmente: visita dei canali, visita in kayak delle lagune, pesca alla mosca e tour a Punta Allen con avvistamenti di tartarughe marine, delfini e snorkeling sulla barriera corallina (la seconda per estensione del pianeta dopo quella australiana).



>>Continua a leggere "Messico: Siaan Ka'an e Punta Allen"

8160 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

La processione dei battenti a Guardia Sanframondi (Benevento)

Scritto da LDN - 100viaggi • Martedì, 19 luglio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Italia

A Guardia Sanframondi (Benevento) ogni sette anni si ripete la processione dei battenti, uno dei rari riti settennali italiani
A partire dal lunedì successivo alla data del 15 agosto fino ad arrivare alla domenica seguente, a Guardia Sanframondi in provincia di Benevento, si svolge una manifestazione unica: la Festa della Madonna dell'Assunta o, come è denominata da un po' di anni a questa parte, ... i Riti settennali di penitenza in onore dell'Assunta.
I quattro Rioni di Guardia danno vita ad una grande, umana confessione, comunione e purificazione collettiva che diventano, ogni sette anni, la possibilità di stabilire un contatto...
I battenti sfilano esclusivamente nel giorno della Processione generale seguendo il Mistero di San Girolamo penitente rappresentato dal Rione Croce.

Disposti in una lunga fila a due, reggendo nella mano sinistra un crocifisso, e molti anche una immaginetta dell'Assunta, incappucciati e vestiti con un lungo saio bianco, modificato ed aperto sul davanti, si battono il petto con la ' spugna', un pezzo di sughero circolare, nel quale sono stati opportunamente sistemati degli spilli le cui punte fuoriescono dal sughero per circa due millimetri.
Per detergere, disinfettare e mantenere aperta la ferita, alcuni assistenti, dispensano del vino bianco sulla spugna. Il gruppo dei battenti seguono la processione generale fino all'incontro con la Statua dell'Assunta.
Per i lettori di 100viaggi, in esclusiva, il fotoreportage di una delle fotografe italiane più promettenti nel campo del reportage: Barbara Orienti.
Buona visione



>>Continua a leggere "La processione dei battenti a Guardia Sanframondi (Benevento)"

88418 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Aparteque: nasce il blog sui viaggi in appartamento.

Scritto da LDN - 100viaggi • Sabato, 30 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Tendenze di mercato

Viaggiare è sempre un mistero, una scommessa, un modo di evadere dal proprio io quotidiano, alla ricerca di un qualcosa di esterno a noi stessi, ma anche di una ricerca nel proprio intimo.
Soggiornare in un luogo a noi estraneo o poco conosciuto diventa una sfida. E' quindi importantissimo trovare calore, ristoro, protezione, ambienti confortevoli e umani sove ristorare le proprie membra dopo una giornata culturale o semplicemente di lavoro.
E purtroppo non sempre gli alberghi riescono a svolgere questa funzione egregiamente.
Ecco allora scegliere gli appartamenti privati sono un'ottima alternativa, che, oltre a farvi risparmiare, spesso vi accolgono e coccolano nel vostro peregrinare nel mondo.

Ed è proprio su questa idea che nasce Aparteque, il blog per i viaggi in appartamento, interamente dedicato alla condivisione di esperienze e consigli per chi sceglie l’appartamento per una vacanza, un soggiorno culturale o un viaggio di lavoro.
L’appartamento infatti è la modalità di alloggio che concilia diverse esigenze: scegliere un appartamento in affitto vuol dire avere spazi più ampi e da condividere con i compagni di viaggio, godere di maggiore libertà e indipendenza, ricreare un ambiente intimo simile alla propria casa anche in viaggio.

È l’ideale sia per una viaggio di piacere, sia per una trasferta di lavoro, di breve o lungo periodo. Per questo motivo è in costante crescita la community di turisti e businessman che scelgono l’appartamento per i propri viaggi.


>>Continua a leggere "Aparteque: nasce il blog sui viaggi in appartamento."

5382 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Turismo e vacanze verdi. Vale 10 miliardi. Il primato dell'Italia

Scritto da LDN - 100viaggi • Mercoledì, 4 agosto 2010 • Commenti 1 • Categoria: Tendenze di mercato

Cresce il turismo ecologico che raggiunge in Italia il valore di oltre 10 miliardi con un progressivo aumento del fatturato e delle presenze, anche per l’offerta di sistemazioni low cost in agriturismi o campeggi, uniche forme di alloggio vacanziero che rispettivamente tengono e aumentano secondo la fotografia scattata da Unioncamere-Isnart per l'Osservatorio Nazionale Turismo.

E' quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che la vacanza nel verde nel 2010 è scelta dall’8 per cento degli italiani, secondo l’indagine Swg.
L'Italia può contare su ben 772 parchi e aree protette presenti che coprono ben il 10 per cento del territorio nazionale.
I turisti ecologici cercano soprattutto il contatto con la natura (38%), ma anche relax e tranquillità (13,7%), le tradizioni culturali, folcloristiche ed enogastronomiche (12,6%), la possibilità di avere prezzi più bassi rispetto alle altre tipologie di turismo (10,3%) e, infine, sport (trekking, mountain bike, birdwatching, sci, equitazione, climbing) e attività all'aria aperta (9,9%), secondo il rapporto Ecotur.

E' significativa, tra gli amanti della vacanza a contatto con la natura, la presenza dei giovani tra i 16 ed i 30 anni che sono ben il 23,2 % mentre per quanto riguarda le strutture di ospitalità ad essere privilegiati rispetto alle tradizionali vacanze sono gli agriturismi, scelti da oltre il 20 per cento dei vacanzieri ecologici.


>>Continua a leggere "Turismo e vacanze verdi. Vale 10 miliardi. Il primato dell'Italia"

4612 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il pedaggio autostradale per viaggiare in Austria.

Scritto da LDN - 100viaggi • Lunedì, 28 giugno 2010 • Commenti 0 • Categoria: Austria

Forse non tutti sanno che anche in Austria è stato introdotto dal 1997 il bollino una tantum per viaggiare sulle autostrade e superstrade della regione austriaca. Scelta oculata e intelligente (perché non lo fanno anche in Italia?), il bollino (Vignette) deve essere acquistato per ogni veicolo e applicato sul parabrezza. Il bollino autostradale deve essere posizionato ben visibile, o sul parabrezza, dalla parte del conducente o nel centro dove c'è lo specchietto retrovisore.

Pedaggio Autostrade Austria

Fate attenzione. I controlli sono molto attenti e chi viene colto sprovvisto dell'adesivo rischia una multa dai 400 ai 4.000 euro.
Ma cerchiamo di fare chiarezza, perché diversamente dalla Svizzera, in Austria ci sono delle piccole regole e presupposti diversi.

Ad esempio nel tratto austostradale fino all'uscita di Innsbruck Sud non è obbligatorio l'acquisto del bollino ma solo il pagamento del pedaggio al casello del Ponte Europa. Proseguendo oltre questa uscita il bollino è obbligatorio.

Il bollino o Vignette ha costi diversi in funzione della durata (10 giorni, 2 mesi, 1 anno) e del mezzo di trasporto per il quale è acquistato (veicoli a due ruote e autovetture e automezzi fino a 3,5 t).


>>Continua a leggere "Il pedaggio autostradale per viaggiare in Austria."

15092 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Vacanza in Houseboat sui fiumi d’Irlanda

Scritto da LDN - 100viaggi • Domenica, 27 giugno 2010 • Commenti 0 • Categoria: Irlanda

I mesi estivi sono la stagione privilegiata per trovare ristoro con una crociera fluviale in Irlanda e numerose organizzazioni specializzate in Houseboat offrono interessanti percorsi nella Repubblica irlandese. Percorrendo i fiumi Shannon e Erne sarà possibile scoprire straordinari panorami, pittoreschi castelli, manieri, antichi monasteri e piccoli villaggi accompagnati da una natura sorprendentemente verdeggiante.

Iralanda - fiumi - houseboat

L’offerta di crociere fluviali in Irlanda è vasta: partendo da Portumna, Carrick-on-Shannon o Belturbet, si possono esplorare magnifici paesaggi e godere della meravigliosa accoglienza irlandese che si respira nei villaggi permeati dalla tradizionale musica celtica.

Le numerose proposte soddisfano le esigenze di tutti, dagli appassionati di pesca fino agli appassionati del relax totale.


>>Continua a leggere "Vacanza in Houseboat sui fiumi d’Irlanda"

6730 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il Parco Nazionale della Chapada Diamantina - Brasile

Scritto da LDN - 100viaggi • Martedì, 8 giugno 2010 • Commenti 0 • Categoria: Brasile

Torniamo a parlare del territorio nord-orientale del Brasile e con precisione dello splendido Parco Nazionale della Chapada Diamantina. Per dirla in altre parole, un vero paradiso naturale.
Situata nel cuore di Bahia, la Chapada Diamantina è composta da montagne, chapadões, fiumi, torrenti, cascate, caverne e pozzi d’acqua di una trasparenza impressionate. Questo luogo vanta innumerevoli sorgenti che sgorgano in maniera tumultuosa dalle pareti rocciose dando vita a ben trentacinque fiumi – i più grandi sono il Paraguaçu e il Rio Preto.

Chapada Diamantina - Bahia
Foto di Glauco Umbelino

La geologia è impressionante e i dislivelli che costituiscono l'ambiente favoriscono una biodiversità incredibile, caratterizzato da diverse forme di vegetazione; inutile dire che la fauna è particolarmente ricca e sono moltissime le specie che possono essere viste con facilità. Colibrì, periquitos, pappagalli, capibara e lucertoloni. Ospiti, si trovano anche piccoli roditori conosciuti come mocós e qualche esemplare di grandi mammiferi minacciati di estinzione, come la onça-pintada e la suçuarana (felidi).

Chapada Diamantina
Foto di Glauco Umbelino

Le attrazioni della Chapada Diamantina sono così tante che è difficile scegliere quale raccontare. Una di esse è il famosissimo Pozzo Incantato, oramai icona della Chapada Diamantina. La sua particolarità - è che ha reso questa location famosa - sono i raggi solari che penetrano fin nel suo profondo dalle ore 10:30 alle ore 12:30. Grazie a questo evento è possibile vedere – attraverso l’acqua di un profondo azzurro turchino – i sassi depositati a 61 m di profondità.


>>Continua a leggere "Il Parco Nazionale della Chapada Diamantina - Brasile"

12141 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Milos. L'isola greca per famiglie e sportivi

Scritto da LDN - 100viaggi • Martedì, 8 giugno 2010 • Commenti 0 • Categoria: Grecia

Per chi pensa che unire le esigenze di tutta la famiglia sia un’impresa titanica, l'isola graca di Milos è la giusta meta per ricredersi. La splendida isola delle Cicladi mette tutti d’accordo. Mentre mamma e papà si godono il tanto atteso riposo e si perdono negli affascinanti tramonti e colori della costa, i figli giocano liberi sulle spiagge di sabbia poco affollate e si divertono con gli sport in acqua.

Pollonia Milos
Pollonia Milos - Foto di vrypan

Il golfo naturale dell’isola e la grande varietà costiera sono infatti ideali per cimentarsi in attività come il wind surfing, lo sci d’acqua, il beach tennis e il beach volley. Sull’isola si organizzano inoltre gite in canoa. Vietato dimenticare a casa pinne e maschera: lo splendido fondo marino di Milos è considerato un vero paradiso naturale!

Milos Cicladi
Foto di !!Ahmed!!

Per completare la vacanza con un tocco di avventura e scoprire tutti gli angoli nascosti di questa perla delle Cicladi, imperdibili le escursioni a bordo della barca Perseas del Capitano Andreas, in partenza da Pollonia, alla scoperta di splendide calette raggiungibili solo via mare. Nessuno resterà deluso! Altre imbarcazioni salpano anche dalla spiaggia di Kypou e da Adamas.



>>Continua a leggere "Milos. L'isola greca per famiglie e sportivi"

10383 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Le spiagge del Marocco. Atlantiche o mediterranee... per tutti i gusti.

Scritto da LDN - 100viaggi • Martedì, 8 giugno 2010 • Commenti 2 • Categoria: Marocco

A soli 3 ore di volo dalle principali capitale europee, le spiagge del Marocco sono una delle destinazioni più richieste degli ultimi anni ma c'e' ancora molto da scoprire. La collocazione di questo paese fa di esso una destinazione d'eccellenza anche per il turismo balneare. Infatti il doppio versante atlantico e mediterraneo fa si che l'offerta spiaggia-mare riesca a soddisfare un pò tutte le richieste turistiche degli ultimi tempi.

Spiaggia Mare Marocco

Proprio per questa collocazione il Marocco conta diverse migliaia di chilometri di costa dai paesaggi variegati e dalle spiagge accoglienti.

Il versante atlantico del Marocco

Naturalmente le spiagge più frequentate sono situate non lontano dalle città, soprattutto sulla costa atlantica. Ma esistono altre centinaia in luoghi in cui la natura è rimasta incontaminata. Tutte permettono di assaporare le gioie della vita balneare e del relax più totale, o degli sport nautici più in voga.

Sull’Atlantico, la maggior parte delle spiagge è costituita da lunghe strisce di sabbia fine che si affacciano sulle onde dell’oceano. Le spiagge diventano sempre più calde man mano che si va verso sud, fino alla straordinaria baia di Dakhla.


>>Continua a leggere "Le spiagge del Marocco. Atlantiche o mediterranee... per tutti i gusti."

21900 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Le grotte di Postumia in Slovenia

Scritto da LDN - 100viaggi • Lunedì, 7 giugno 2010 • Commenti 0 • Categoria: Slovenia

Le Grotte di Postumia (Postojna) in Slovenia sono una delle destinazioni imperdibili da visitare assolutamente per chi cerca luoghi limitrofi all'Italia.
Sebbene nel nostro paese non manchino grotte spettacolari da visitare, quelle di Postumia sono tra le più noti al mondo.

Grotte Postumia Slovenia
Foto di dokiai

Quelle di Postumia si sviluppano in un intrecciarsi di 20 chilometri di gallerie e sale con concrezioni calcaree davvero spettacolari e meravigliose.
In 188 anni sono state visitate da più di 31 milioni di visitatori, accompagnati da guide esperte. Si tratta della più grande cavità del Carso classico e allo stesso tempo anche la più visitata grotta turistica d’Europa.

Grotte Postumia Slovenia
Foto di Iversonic

Già nel 1872 le grotte furono dotate di binari per far correre un trenino e accompagnare agevolmente i visitatori nelle stanze più belle e già nel 1884 illuminazione diventò elettrica.
Così oggi le grotte si visitano, nella parte iniziale, con un trenino elettrico e grazie all’illuminazione elettrica potrete ammirare la grandezza e la grandiosità del mondo sotterraneo, dove la storia geologica si legge in una chiave diversa.


>>Continua a leggere "Le grotte di Postumia in Slovenia"

12413 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Abbazie, monasteri e santuari nella Baviera meridionale

Scritto da LDN - 100viaggi • Lunedì, 10 maggio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Germania

Nella zona a sud-ovest di Monaco (Germania) si può fare un tour alla scoperta di abbazie, monasteri e santuari in un paesaggio incantevole tra montagne e laghi.
Appena 4,5 km a sud-est di Oberammergau si trova l'abbazia benedettina di Ettal, fondata nel 1330, la cui chiesa fu trasformata in forme barocche nella prima metà del 1700, periodo al quale risale l'immenso affresco del soffitto. L'abbazia è nota anche per la produzione di birra e di liquori a base di erbe.

monastero di Benediktbeuern

Da qui, dirigendosi verso la località di Bad Tölz, a nord-est, si incontra il monastero di Benediktbeuern, uno dei più antichi in Baviera. Del complesso fanno parte la basilica barocca decorata con affreschi di G. Asam, il chiostro gotico, il refettorio, l'esposizione sulle opere di Don Bosco, l'antico laboratorio di vetreria.

che sorge in bella posizione su un Sacro Monte nelle immediate vicinanze del lago Ammersee, ca. 45 km a sud di Monaco. Oltre alla chiesa rococò con begli stucchi e affreschi, merita una visita anche il birrificio dove si produce da secoli un'ottima birra che si può gustare nel ristorante o nel giardino-birreria.
Si può concludere il giro ritornando verso sud per visitare il santuario Die Wies (nella foto), costruito nel 18° secolo, dove è collocata la statua del Cristo flagellato. Riconosciuta dall'Unesco patrimonio dell'umanità, la chiesa è un capolavoro rococò con raffinati stucchi e affreschi.


>>Continua a leggere "Abbazie, monasteri e santuari nella Baviera meridionale"

10463 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!