Viaggiare: lo spazio di una vacanza

Palenque: accesso nell'anticamera di una tomba maya da parte di un team di archeologi messicani ...

Scritto da Francesca Romana Alegi • Sabato, 24 novembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Messico

Un team di  archeologi messicani è entrato in una tomba maya risalente approssimativamente a 1500 anni fa che si trova all’interno del Tempio XX di Palenque, in Chiapas - Messico.

La camera era stata già scoperta nel 1999 ma, poiché la piramide di 18 metri di altezza era instabile, era stata ispezionata solo tramite una minuscola videocamera.

Quello che si era potuto vedere attraverso una videocamera ora è direttamente osservabile da archeologi, restauratori, chimici, architetti, fotografi, disegnatori grafici e da un equipe di tecnici riuniti per tutelare e preservare, nel miglior modo possibile, questa parte del Tempio XX, ancora tutto da scoprire...

Anche se si tratta di un equipe di quasi 60 persone, all’interno della tomba possono accedervi 2/3 persone alla volta, tra l’altro protette da abbigliamento in Tyvek, al fine di impedire qualsiasi tipo di contaminazione. Ciò anche per non alterare l'umidità, così come la temperatura che, a 6 metri di profondità rispetto ai 18 metri totali della piramide, è di circa 25° centigradi.

È possibile che la tomba contenga i resti di K’uk Bahlam I, primo sovrano di Palenque, che ascese al potere nel 431 d.c. e fondatore della dinastia a cui apparteneva anche il celebre governante maya Pakal, questa è la convinzione degli archeologi messicani!


>>Continua a leggere "Palenque: accesso nell'anticamera di una tomba maya da parte di un team di archeologi messicani ..."

3998 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Uragano Sandy: la morte di un americano di Obama vale più di quella di un americano caraibico???

Scritto da Francesca Romana Alegi • Lunedì, 5 novembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Cuba

"Non ci sono parole per commentare il vergognoso comportamento discriminatorio che valuta il dramma umano in base al suo valore economico. Un possibile morto americano ha un peso maggiore delle accertate vittime caraibiche! VERGOGNA!

Sandy è stato il terzo uragano più distruttivo degli ultimi 50 anni dopo Flora del 1963 che causò 1.200 morti e Dennis del 2005, durante il quale morirono 16 persone.
I casi di dengue e colera che negli ultimi mesi avevano flagellato queste stesse zone orientali del paese potrebbero ripresentarsi aggravando ancor di più la già drammatica situazione.

Prima di toccare terra cubana, l’uragano Sandy aveva già causato distruzione e morte ad Haiti. Nella piccola isola 51 persone sono morte e altre 15 sono scomparse. 200.000 sono  senza casa e 17.200 ospitate in centri di soccorso. Inoltre iniziano a diffondersi casi di colera. A Cuba sono state 9 le persone decedute a Santiago oltre alle 2 morte a Guantanamo.

Raul Castro dopo aver visitato sabato le zone centrali di Cuba colpite soprattutto dalle incessanti piogge del dopo uragano, si è recato anche a Santiago, dove si stima che 137.000 case sono state danneggiate e 15.000 totalmente distrutte.

Al momento si calcolano in 88.000.000 di dollari i danni di Sandy, ma sono destinati ad aumentare considerando le future perdite relative al settore turistico."



>>Continua a leggere "Uragano Sandy: la morte di un americano di Obama vale più di quella di un americano caraibico??? "

3241 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Las Pozas: il giardino dell'Eden in Messico!

Scritto da Francesca Romana Alegi • Mercoledì, 28 marzo 2012 • Commenti 0 • Categoria: Messico

C'è un luogo in Messico che varrebbe la pena visitare ...  Las Pozas, località che si trova a 610 metri d'altitudine nelle montagne della foresta pluviale messicana, nei pressi di Xilitla (cittadina molto simpatica anche se incasinatissima)!

Ma che ci sarà mai in questa parte di mondo così surreale??? ...

La risposta è ...  cascate, piscine naturali, fantasiose sculture in calcestruzzo - se ne contano almeno 36 - che coprono una superficie di  320.000 m²!

Questo è un luogo che stupisce il visitatore ... Las Pozas che significa "Le Piscine" è il giardino delle meraviglie, qui non si riesce a capire dove finisce l`arte umana e dove inizia quella della giungla ...

Tra le montagne lussureggianti sette ore a nord di Città del Messico, Sir Edward James eccentrico scultore britannico, amico di Salvador Dalì, ha creato in un arco di tempo durato venti anni (dal 1949 al 1984), il giardino dell'Eden...



>>Continua a leggere "Las Pozas: il giardino dell'Eden in Messico!"

6151 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

E' Guanajuato la città più colorata del Messico!

Scritto da Francesca Romana Alegi • Martedì, 28 febbraio 2012 • Commenti 0 • Categoria: Messico

Eccola la città più colorata del Messico ... è Guanajuato che si trova a 2.000 metri sopra il livello del mare ed a circa 370 km da Città del Messico!

Circondata da colline aride e sassose, Guanajuato  deve il suo splendore alla scoperta di uno dei più leggendari giacimenti d'argento del mondo, quello della Valenciana, inaugurato nel 1548 ed, ancora oggi, in uso.

Impossibile non restare incantati dal fascino di una delle più famose città coloniali messicane, dichiarata patrimonio dall’Umanità dall’Unesco  per le ricche miniere di argento presenti nella zona e per le sue incredibili architetture risalenti all’era coloniale…

Situata sul letto del fiume in secca Río Guanajuato che una volta scorreva attraverso una lunga gola. Il vecchio corso del fiume segue il lungo tunnel principale sotterraneo Túnel Hidalgo.

Ma ci sono anche altre vías subterráneas, tutte collegate tra di loro e, quà e là, raggiungono la superficie, nei punti in cui le case sono collocate su delle arcate di roccia e ponti! La rete stradale superiore è come un labirinto ed è composta da strade strette, piccole viuzze ed angoli appartati.

Fondata nel 1554, oltre ad essere considerata la città studentesca per eccellenza del Messico, Quanax-juato (Posto delle Rane in lingua P'urhépecha) vi lascerà scoprire pian piano i suoi tesori nascosti, la sua gente e la sua cultura così viva!





>>Continua a leggere "E' Guanajuato la città più colorata del Messico!"

6273 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Messico: Siaan Ka'an e Punta Allen

Scritto da LDN - 100viaggi • Venerdì, 23 settembre 2011 • Commenti 0 • Categoria: Messico

Se programmate un viaggio in Messico ed in particolare in Riviera Maya non potete mancare una visita alla riserva della Biosfera di Siaan Ka'an. L'area, patrimonio dell'Umanità dal 1987, inizia 4km a sud di Tulum ed ha quattro differenti ambienti: la barriera corallina, le lagune, la savana e la selva.

Visitarla non è facile: i punti di accesso sono pochi e i tour organizzati sono principalmente: visita dei canali, visita in kayak delle lagune, pesca alla mosca e tour a Punta Allen con avvistamenti di tartarughe marine, delfini e snorkeling sulla barriera corallina (la seconda per estensione del pianeta dopo quella australiana).



>>Continua a leggere "Messico: Siaan Ka'an e Punta Allen"

8108 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

A Cuba? Ma quale cambio? Sembrerebbe solo una chimera ...

Scritto da Francesca Romana Alegi • Lunedì, 18 luglio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Cuba

Vi vorrei sottoporre un quesito, aprendo con quest'articolo un sondaggio. Mi aspetto delle risposte, ve ne sarei grata ...

Questo non è un post dedicato ad una qualsiasi destinazione da scegliere come turista ... andiamo oltre ...

Se voleste cambiare vita completamente, fuggire dall'Italia,  quale sarebbe il Paese prescelto

Mi piacerebbe, se, chi passasse di qua, lasciasse un proprio contributo o idea ...

Ovviamente, prima di dare a voi stessi  una risposta, prima di intraprendere un simile passo, si pondera, si osserva, si va in perlustrazione ... e se già avessimo un'idea ed un'aspettativa, grazie a quello che viene pubblicizzato in tv o sul web? E se questa risultasse insoddisfacente???

Rimango allibita, delusa, basita, sulle notizie inesatte che girano per quanto riguarda Cuba, ad esempio, sul cambio che, al contrario di ciò che si dice, è ASSENTE, INESISTENTE!

Perchè pubblicizzare un cambio? Perchè? Se ancora, politicamente e nella vita di ogni giorno,  non si muove una foglia  in questa magnifica isola caraibica?

Vi riporto, molto volentieri alcuni scorci della recente testimonianza di un amico, Rob Ferranti, che sta traendo da solo le sue conclusioni. Valutate voi!

Ci vuole ben poco per captare dietro la crisi, (che, senza ipocrisie, è tuttora all'apice),  l'immobilità a cui si assiste a Cuba come yuma e come cubano!    

Sono tornato da Cuba da una settimana, dopo aver trascorso un mese e mezzo tra Guantanamo, Guardalavaca e l'Havana.

Il mio viaggio non era pianificato come una vacanza, , ma per sondare e valutare l'eventuale possibilità di intraprendere un'attività commerciale sull'isola, dopo le recenti aperture per il lavoro in proprio che sono state concesse dal governo cubano.

L'idea di trasferirmi a Cuba per vivere con la mia famiglia era nell'aria da qualche mese. La mia voglia di cambiare vita, stanco del modo di vivere in Italia, della crisi che quì è sempre più grave e dalla convinzione che il modello occidentale è ormai alla deriva, sono partito con la mia famiglia per valutare quanto le aperture economiche a Cuba fossere reali o meno.

Appena arrivato a Guantanamo, città natale di mia moglie, la percezione è stata quella di un totale immobilismo. Niente di quello di cui si parla all'estero è reale!


>>Continua a leggere "A Cuba? Ma quale cambio? Sembrerebbe solo una chimera ... "

9319 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Tempesta tropicale "Arlene" causa almeno 16 morti

Scritto da Apcom • Lunedì, 4 luglio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Messico
I senza tetto sono oltre 300mila

E' di almeno 16 morti e oltre 300mila senzatetto il bilancio provvisorio delle vittime della tempesta tropicale "Arlene", che ha investito le regioni orientali e centrali del Messico: lo hanno reso noto le autorità messicane.

Violente piogge hanno colpito la maggior parte del Paese, in particolare la capitale Città del Messico e la località balneare di Acapulco, sulla costa del Pacifico; almeno una decina di provincie rimangono in stato di allerta per il rischio di precipitazioni "violente e a carattere torrenziale", ultimi strascichi della tempesta, la prima della stagione.


>>Continua a leggere "Tempesta tropicale "Arlene" causa almeno 16 morti"

3059 hits
Tags: ,
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Correndo attraverso l'America con Alex Bellini e Jeep©

Scritto da pachi • Lunedì, 27 giugno 2011 • Commenti 0 • Categoria: America del Centro

Alex Bellini è partito per una nuova straordinaria avventura: attraversare gli Stati Uniti correndo da Los Angeles a New York, quasi un coast-to-coast, per un totale di 5000 Km. che Alex Bellini farà grazie a Jeep Wrangler.

100viaggi-Alex-Bellini-e-Jeep-Wrangler-di-corsa-da-LA-a-NewYork


Jeep© infatti ha voluto essere lo sponsor di questa increbile avventura sportiva di Alex Bellini .

La LosAngeles-NewYork 2011, partita il 19 giugno si concluderà a New York il prossimo 27 agosto. Una sfida di un livello altissimo.


>>Continua a leggere "Correndo attraverso l'America con Alex Bellini e Jeep©"

5048 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Messico: tempesta Beatriz diventa uragano e minaccia Acapulco

Scritto da Apcom • Martedì, 21 giugno 2011 • Commenti 0 • Categoria: Messico
Venti oltre i 120 chilometri orari

La tempesta tropicale Beatriz "si è trasformata in uragano" e lambisce ormai le coste messicane, inondando le strade e costringendo alla chiusura i porti turistici.

Il Centro nazionale americano degli uragani (NHC) registra venti a una velocità superiore ai 120 km/h.

Nel porto turistico di Acapulco i venti e la burrasca hanno provocato la caduta di alcuni alberi e il ferimento di passanti. Sulle montagne dello stato di Guerrero le piogge provocano smottamenti e inondazioni delle strade.


>>Continua a leggere "Messico: tempesta Beatriz diventa uragano e minaccia Acapulco"

3465 hits
Tags: ,
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Cuba Linda, Cuba stanca, ma mai stanca per il Carnaval e per una Cuba ... Libre!

Scritto da Francesca Romana Alegi • Mercoledì, 2 febbraio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Cuba


Cuba linda, Cuba stanca, occorre una ventata di libertà ... troppe restrizioni, gente che non parla, che ha paura, che aspetta un input, un qualcosa che manca, ci sono tante cose che mancano ... il sapone ne las tiendas (negozi),  la carne de rey (carne di manzo), che se ti prendono che la compri , te cubano, te la fanno pagare, in tutti i sensi, pure con la reclusione... ... eppure la gente continua a vivere, sopravvive, magari nell'attesa di un quid ... ed ecco altra 2 parole chiave nella cultura cubana  ... carnaval  e ... gozar (divertirsi).

Il Carneval a Cuba non è il carnevale brasiliano, ma il senso è sempre quello, prepararsi per un evento che farà divertire, che farà dimenticare un pò le sofferenze,  le mancanze, le restrizioni ...

Non ci si lamenta e se ci si  lamenta questo avviene nelle 4 mura di casa, ma di nascosto da chi potrebbe denunciare la tua insofferenza alle autorità governative!

E c'è gente che si indebita durante il Carnaval : qualcuno spende tutti i propri risparmi di un anno, proprio durante questo tanto atteso evento!

Ogni città a Cuba festeggia 3/4 giorni di carnevale l'anno! Per farvi capire ... è un pò come le nostre sagre, anche se è solo una lontana idea, perchè a Cuba la sagra carnevalesca è proprio unica

Ci sono i carri che sfilano per i bimbi, tanta musica, nei differenti  barrios (quartieri): basta scendere in strada ed i botteghini sono pronti a vendere ai cubani carne  puerco, chicharrones, birra e rum e non solo... !

Perchè il Carnaval è la festa del Cubano e per uno yuma che, per caso, incappa in questo particolare evento, è un'occasione per entrare nella cultura e nelle usanze di questo popolo meraviglioso a 360° gradi! 


>>Continua a leggere "Cuba Linda, Cuba stanca, ma mai stanca per il Carnaval e per una Cuba ... Libre!"

5708 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Jamming in Jamaica...

Scritto da Francesca Romana Alegi • Mercoledì, 27 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Jamaica


Ocho Rios Bay

Sono stata concepita ad Ocho Rios in Jamaica … eppure, per assurdo,  non ci sono mai stata … ed allora, con questi primi freddi, ho voglia di farvi sognare un pò ...

Vi porto in questa meravigliosa isola, uno dei gioielli delle Grandi Antille, distante 145 km da Cuba e 190 km da Haiti!  

Abitata, un tempo, dagli indiani Arawak e scoperta da Colombo, divenne prima colonia spagnola e poi dominio degli inglesi, che ne riconobbero l’indipendenza solo nel 1962.

Le immagini delle donne dedite alla raccolta di banane nelle piantagioni, in prossimità di Port Antonio, sono state presto sostituite da quelle di Bob Marley e dei suoi rastafaries!

Sarebbe interessante, per gli appassionati della musica reggae, percorrere un itinerario sulle tracce del tanto amato cantante e musicista!

Raggiungere la cittadina di Nine Miles, dove Bob Marley nacque il 6 febbraio 1945 e dove fu inumato nel 1980 oppure ... visitare la sua casa dietro la quale è stato costruito un mausoleo in sua memoria e Kingston, la vivace capitale multietnica, città in cui, il museo più importante dell'isola, è stato interamente  dedicato alla sua vita ed alla sua carriera artistica.

Tra gli eventi musicali  giamaicani più importanti c'è  il Reggae Sumfest  che si svolge nel National Heroes Park, il giardino botanico di Kingston. Qui Marley  vi fece un grande concerto, dopo esser stato vittima di un attentato politico che l’aveva costretto a rifugiarsi nelle Montagne Blu che sovrastano la città.

Le località più battute dai turisti sono le spiagge affollate di Negril ad occidente, le città di Montigo Bay, Falmouth e Ocho Rios con le Dunn River’s Falls. Ma i paesaggi più belli ed i luoghi  più tranquilli devono ricercarsi lungo la costa sud e la punta est dell’isola...



>>Continua a leggere "Jamming in Jamaica..."

8998 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

A Cholula in Messico c'è Tepanapa, la più grande piramide al mondo!

Scritto da Francesca Romana Alegi • Mercoledì, 25 agosto 2010 • Commenti 0 • Categoria: Messico

Al visitatore appare così: una grande collina ricoperta di vegetazione, con in cima la chiesa cattolica di Nuestra Señora de los Remedios, costruita nel 1594.

Ed invece, quella grande collina,  altro non è che la piramide più grande al mondo: Tepanapa!

Il Messico, ancora una volta, è pronto a stupirci con i suoi antichi e preziosi tesori ...

E' situata a Cholula, a 12 km da Puebla, in direzione dei grandi vulcani Malinche, Popocatepetl e Iztaccihuatl.

Ed è proprio in questa zona che le antiche civiltà precolombiane - Mixtechi, Toltechi con il loro regno di Quetzalcoatl (Serpente con le piume) - si sono susseguite impreziosendo Cholula di un glorioso passato: la piramide di Tepanapa ne è testimonianza grandiosa!

Costruita in 4 differenti momenti storici, con i suoi 4,5 milioni di metri cubi è ormai certo che superi di ben 3 volte, per dimensione, la più famosa piramide egiziana di Giza:  500 m per ogni suo lato e 64 metri di altezza, misura - quest'ultima - ancora approssimativa.


Si da il caso infatti che, a seguito degli scavi tuttora in corso, siano stati scoperti 8 km di labirinti e gallerie sotterranee che si snodano verso il basso e verso l'alto e che si aggiungono, quindi, ai 64 metri dell'altezza rilevata!

Almeno 9 sono i livelli che la compongono, da come si evince dal plastico che la riproduce nel piccolo museo adiacente al sito.

Gli archeologi, inoltre, stanno riportando ala luce le enormi fondamenta, la base e le strutture che sorgevano nell'area sacra, attorno a Tepanapa, tra cui il grande Patio de Los Altares, da cui si accedeva alla piramide.

E comunque ... è affascinante il mistero che si cela all'interno ed al di fuori delle sue mura ...


>>Continua a leggere "A Cholula in Messico c'è Tepanapa, la più grande piramide al mondo!"

14204 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!