Viaggiare: lo spazio di una vacanza

Milano Marittima, tra mare e divertimento

Scritto da Anna C. • Lunedì, 25 maggio 2015 • Commenti 0 • Categoria: Italia

State cercando un posto dove passare l’estate in modo divertente, in una delle zone più ricche di attrazioni di tutta Italia, cioè la Riviera Romagnola, potrete trovare quello che cercate a Milano Marittima, una delle località più amate. 


>>Continua a leggere "Milano Marittima, tra mare e divertimento"

4180 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Vacanze in Trentino, la meta perfetta per ogni stagione

Scritto da Anna C. • Lunedì, 4 maggio 2015 • Commenti 0 • Categoria: Italia

C'è chi in estate preferisce il mare, chi invece non farebbe cambio con niente al mondo per una settimana al refrigerio della calma e rilassata montagna. In inverno, però, sono tutti d'accordo: tutti in montagna, anche perché per trovare temperature adatte a nuotare i mare e a godere dei raggi dal sole dalla spiaggia è necessario spingersi ben oltre i confini europei, al di sotto dell'equatore. L'inverno, quindi, è la stagione regina per trascorrere delle piacevoli e rilassanti vacanze all'insegna della neve, dello sci e delle cene a base di carne e di polenta calda. In Italia le mete favorite si trovano principalmente in tre regioni, ovvero in Valle d'Aosta, Veneto e Trentino Alto Adige. Quest'ultima sembra presentare le offerte e le tariffe migliori e più convenienti, soprattutto in estate, quando il verde dei boschi e delle montagne prendono il posto della neve e le stazioni termali si riempiono di villeggianti alla ricerca di relax e salute. 


>>Continua a leggere "Vacanze in Trentino, la meta perfetta per ogni stagione"

3946 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Idea viaggio primavera estate: Salerno

Scritto da Anna C. • Giovedì, 12 marzo 2015 • Commenti 0 • Categoria: Italia


Una interessante idea viaggio per la primavera estate è Salerno e la Costiera Amalfitana. Non è difficile giungere a Salerno infatti si può arrivare in areo presso l'aeroporto Napoli Capodichino e da qui proseguire verso la bella città campana con i mezzi pubblici o una vettura a noleggio.

Salerno inoltre ha una stazione dei treni servita da Trenitalia e da Italo Treno, è la meta ideale per il tuo viaggio.

Per quanto riguarda l'alloggio si suggerisce un bed and breakfast Salerno centro storico in modo da essere nel cuore della città a pochi passi da interessanti mete.

Alloggiare in un bed and breakfast Salerno centro storico è la scelta migliore perchè ci si trova a meno di un chilometro a piedi dalla stazione dei treni e a meno di 5 minuti dal lungomare ma sopratutto perchè da un bed and breakfas Salerno centro storico si può pensare ad una serie di itinerari interessanti in città e fuori.

Salerno offre un centro storico quasi completamente medievale con alcuni accenni di romanico, attraversare a piedi i vicoli è una esperienza importante, sembrerà infatti di camminare in un libro di storia.

Nella collina che sovrasta la città un antico maniero, il Castello d'Arechi tra pini mediterranei e macchia è la tappa ideale per osservare dall'alto tutto il Golfo di Salerno e nelle giornate di sole lo sguardo arriverà sino alla vicina Costiera Amalfitana.




>>Continua a leggere "Idea viaggio primavera estate: Salerno "

3958 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Paesaggi da sogno fra vette, boschi e prati della Val di Funes

Scritto da Anna C. • Venerdì, 10 ottobre 2014 • Commenti 0 • Categoria: Italia


La Val di Funes (Villnöstal in tedesco) è una splendida ed appartata valle alpina dell’Alto Adige che si stende ai piedi di alcune delle più belle catene montuose delle Dolomiti: le Odle. Lunga solo 24 km e ad una quota media di 1300 metri si diparte dalla più importante Valle Isarco ed è separata dalla guglie rocciose delle Odle dalla ben più frequentata Val Gardena. Comprende pochi piccoli paesi, quali Tiso, San Pietro e Santa Maddalena che sorgono come piccoli centri abitati fra i verdi prati e boschi della valle in uno dei paesaggi da cartolina più celebrati al mondo da poster e addirittura puzzle.

L’Alta Val di Funes con sullo sfondo le vette delle Odle

Si tratta di una delle valli più incontaminate e meglio gestite dell’Alto Adige, con curatissimi prati ed alpeggi ed una oculata gestione dei boschi, dei sentieri e delle malghe che ne fanno un vero e proprio paradiso escursionistico, ben adatto anche alle famiglie con bambini. La tranquillità e la pace della valle si percepiscono in ogni angolo e la bellezza dei panorami con le onnipresenti vette delle Odle restano impressi a lungo nella memoria di chi visita questi luoghi.

La chiesetta di Santa Maddalena di Funes


La visione dell’Enrosadira sulle Odle, il fenomeno che colora di arancio o rosso le rocce dolomitiche al tramonto, è uno spettacolo che si ripropone praticamente ogni sera durante l’estate e che stupisce anche il meno attento degli spettatori.


Enrosadire delle Odle al tramonto

Meta irrinunciabile per gli amanti delle escursioni in montagna, questa valle offre moltissime opportunità sia in estate che in inverno. Lunghe passeggiate tra i boschi fino agli splendidi alpeggi in cui sorgono le malghe di montagna, come la Malga Brogles (Brogleshütte, 2045 m), la Malga Zannes (Zanser Alm, 1680 m), la Gampenalm (2062 m), la Glatschalm (1902 m), la Gschnagenhardt Almen (1996 m), sono alla portata di grandi e piccini.

Santa Maddalena di Funes

La chiesetta di Ranui

Gli escursionisti più intraprendenti ed allenati potranno cimentarsi con lo splendido Anello delle Odle, un percorso che permette la traversata dal versante della Val di Funes a quello della Val Gardena lungo il Sentiero delle Odle (Adolf Munkel Weg), sicuramente uno dei più spettacolari e suggestivi di tutte le Dolomiti. L'intero itinerario ad anello può essere percorso in giornata, ma richiede un buon allenamento ed un certo impegno fisico per i numerosi saliscendi, toccando tre alte forcelle. Pertanto può essere conveniente spezzarlo in due giorni pernottando in una della varie malghe e rifugi presenti lungo il percorso.

Curatissimi prati negli alpeggi ai piedi delle Odle

Le svettanti guglie delle Odle

Fra i gioielli della Val di Funes il posto d’onore spetta alle svettanti guglie rocciose delle Odle che disegnano lo sfondo del panorama, visibili praticamente da ogni punto della Valle. Il nome stesso Odle ha il significato di “aghi”, termine che ben descrive queste aguzze cime dolomitiche sulle cui pareti ha mosso i primi passi il famosissimo alpinista Reinhold Messner che proprio in questa valle vide i natali. Fra esse spiccano due importanti cime che superano i 3000 metri di altezza: la Gran Furchetta (3030 m) e il Sass Rigais (3025 m). Si tratta delle due cime centrali della catena di guglie, le più elevate, che presentano impressionanti pareti alte fino a 1000 metri proprio sul versante della Val d Funes, lungo le quali si inerpicano difficili vie di roccia riservate agli arrampicatori più esperti.


>>Continua a leggere "Paesaggi da sogno fra vette, boschi e prati della Val di Funes "

2948 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Hotel a Parma: dove alloggiare per godersi al meglio la città

Scritto da Anna C. • Giovedì, 4 settembre 2014 • Commenti 0 • Categoria: Italia

Situata a oltre 50 metri sopra il livello del mare, su di una superficie di 260,77 km², Parma è una città ricca di storia, celebre per essere da secoli sede di un'importante università. Siamo nella zona occidentale dell'Emilia, a metà strada tra gli Appennini e la Pianura Padana.

Vi sono decine di motivi per scegliere di visitare Parma. La città emiliana, caratterizzata da un clima afoso d'estate e molto rigido nei mesi invernali, ha molteplici virtù adatte a renderla una magnifica meta vacanziera. La prima di tali virtù consiste, naturalmente, nella presenza di innumerevoli opere d'arte che fanno di Parma un vero e proprio museo a cielo aperto. L'inventario dei beni culturali conta oltre 300 opere tra le quali decine di reperti archeologici, ben suddivise nei diversi quartieri.

La presenza di tante meraviglie ha fatto di Parma una rinomata meta vacanziera. In città troverete, dunque, decine di strutture alberghiere, disseminate un po' su tutto il territorio. La scelta del giusto hotel contribuirà a rendere più piacevole la vostra vacanza. Se volete godere appieno le attrattive della città, prenotate la vostra stanza nel quartiere di Parma-Centro (detto anche Parma Nuova), dove si trovano la maggior parte delle strutture architettoniche degne di nota. Se ne avete la possibilità, cercate in particolare un hotel poco distante dalla centralissima Piazza Duomo. Qui si trova la splendida Cattedrale di Santa Maria Assunta, un'opera dell'anno Mille in stile prevalentemente romanico, adornata da una torre campanaria gotica di oltre 60 metri. All'interno della chiesa potrete ammirare l'Assunzione della Vergine del Correggio che decora la superficie interna della cupola. Poco distante dal Duomo di Parma si trovano l'Abbazia di San Giovanni Evangelista, il Complesso di San Paolo, la Chiesa di Santa Maria della Steccata e la Chiesa di San Vitale. Nel quartiere di Parma-Centro troverete, inoltre, decine di negozietti tipici e una moltitudine di ristoranti dove assaggiare le delizie del posto.


>>Continua a leggere "Hotel a Parma: dove alloggiare per godersi al meglio la città"

4422 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Visitiamo il Trentino. Una meraviglia di casa nostra

Scritto da pachi • Lunedì, 30 luglio 2012 • Commenti 0 • Categoria: Italia

"Visitato il Trentino? NO??!! Ahiahiahiahiahi!"

Vi ricordate quella vecchia pubblicità? Anche se non la ricordate, poco importa, perchè se ancora non avete visitato il Trentino vi siete persi proprio tanto, tantissimo.

vacanze-in-trentino-100viaggi

Perchè il Trentino è un concentrato di bellezze naturali, artistiche, culturali e soprattutto di occasioni alla portata di tutti.

Collocato a confine tra la Lombardia e il Veneto, il Trentino è una sorta di cuore pulsante incantevole ed emozionante, che si articola in centinaia di possibili percorsi, adatti a tutti i gusti, tutte le stagioni e tutte le età.

trentino-100viaggi

Il Trentino è la montagna per eccellenza, con la bellezza straordinaria delle Dolomiti, i Parchi naturali, i laghi, i sentieri.

Il Trentino è il relax tra bellezze naturali incontaminate e modernissime strutture termali, eventi culturali e passeggiate nei boschi.

trentino-viaggi-

Il Trentino è sport tutto l'anno, per chi ama lo sci e gli sport invernali, il trekking, la vela, il nuoto, il rafting, l'hidrospeed, la mountain bike, il piu' avventuroso downhill o anche la rilassante pesca.


>>Continua a leggere "Visitiamo il Trentino. Una meraviglia di casa nostra"

8195 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Vacanze italiane a settembre. Gli italiani continuano a scegliere la natura

Scritto da Apcom • Domenica, 28 agosto 2011 • Commenti 0 • Categoria: Italia
E' ancora il turismo ecologico nel mirino delle vacanze degli italiani. Anche a settembre. Con un conseguente aumento di fatturato e presenze

Sono oltre sei milioni gli italiani in vacanza nel mese di settembre quando meno affollate sono le località turistiche e piu' convenienti le offerte di soggiorno.
E' quanto si desume sulla base dei dati Swg dove il grande controesodo di fine agosto non segna l'esaurirsi delle vacanze degli italiani che quest'anno in misura superiore al passato hanno scelto di partire anche a settembre.
Si stima che ben il 18 per cento degli italiani in vacanza durante l'estate trascorrono un periodo di riposo nell'ultimo mese "utile" della stagione.

Rispetto a giugno, luglio e agosto, nel mese di settembre - aggiunge la Coldiretti - si registra, insieme alle mete tradizionali del mare e delle città d'arte, un aumento in percentuale del turismo legato alla natura in montagna, nei parchi e nelle campagne. Ad apprezzare il mese di settembre sono soprattutto gli amanti della tranquillità che vogliono cogliere l'ultimo scampolo dell'estate per riposarsi e tornare in forma alla routine quotidiana.


>>Continua a leggere "Vacanze italiane a settembre. Gli italiani continuano a scegliere la natura"

3514 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Sindaco Lampedusa: "Turismo in risalita, grazie a Baglioni"

Scritto da Apcom • Mercoledì, 24 agosto 2011 • Commenti 0 • Categoria: Italia
De Rubeis: "Ad agosto calo del 30 percento come in tutta Italia"

"Lampedusa è il luogo più sicuro che c'è al momento in Italia e nel mondo. Sono sicuro che la crisi turistica attraversata a giugno e luglio, la recupereremo a settembre ed ottobre". Il sindaco dell'arcipelago delle Pelagie, Bernardino De Rubeis, traccia un bilancio della stagione estiva trascorsa fino ad ora.

Per il primo cittadino, ad agosto Lampedusa (Agrigento) ha subito un calo di presenze che si aggira al 30 percento.
"E' il tasso di calo che si è registrato in tutta Italia, - spiega - pertanto non ci sentiamo colpiti da una particolare crisi".


>>Continua a leggere "Sindaco Lampedusa: "Turismo in risalita, grazie a Baglioni""

3229 hits
Tags: ,
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

E' la seconda meta preferita al mondo dagli americani

Scritto da Apcom • Sabato, 20 agosto 2011 • Commenti 0 • Categoria: Italia
'Travel and Leisure' la conferma al primo posto in Europa

Per il secondo anno consecutivo, Firenze è indicata dalla rivista statunitense 'Travel and Leisure' come la città europea più desiderata dai turisti americani, ed è la seconda al mondo. Già nel 2010 Firenze aveva superato capitali come Parigi o Londra. E' preceduta solo da Bangkok.
Nel numero di settembre, la giornalista Maria Shollenbarger, dedica a Firenze un lungo articolo, mettendola comunque in guardia dal non rimanere inchiodata all'immagine di una città-cartolina.


>>Continua a leggere "E' la seconda meta preferita al mondo dagli americani"

4223 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Federalberghi: Parte 55% italiani,meta preferita il mare

Scritto da Apcom • Martedì, 26 luglio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Italia
Si spende meno e soggiorno si accorcia, estero perde appeal

Sono solo poco più della metà gli italiani in partenza per le vacanze, i soggiorni sono sempre più corti e chi non si muove lo fa principalmente per motivi economici. Quasi tutti stanno scegliendo le località di mare, ma piacciono anche la montagna e le città d'arte. E' questa la fotografia che scatta la Federalberghi che parla comunque di "risultati positivi considerando la congiuntura economica".

Per il presidente Bernabò Bocca le previsione per l'estate 2011 rappresentano una "tenuta assoluta del settore" con il 78% che sceglie l'Italia (rispetto al 70% del 2010) e solo il 21% (rispetto al 27% del 2010) che preferisce l'estero.


>>Continua a leggere "Federalberghi: Parte 55% italiani,meta preferita il mare"

3382 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Ritrovamento di centinaia di corpi e di una necropoli a Roccapelago in Emilia Romagna

Scritto da Francesca Romana Alegi • Martedì, 26 luglio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Italia

 

E' un ritrovamento sorprendente  e fornirà nuovi ed inediti materiali alla comunità scientifica: è l'importante scoperta avvenuta nella chiesa di Roccapelago in Emilia Romagna, nel comune di Pievepelago, nell'alto Appennino modenese.

Grazie agli scavi archeologici avvenuti tra dicembre 2010 e marzo 2011 - condotti sotto la direzione della Soprintendenza per i beni archeologici dell'Emilia Romagna e del dottor Donato Labate - a venire alla luce, dopo secoli di oblio, una vera e propria necropoli di 500 anni fa: oltre trecento corpi, di cui un centinaio mummificati appartenuti sicuramente agli abitanti della zona.

Si tratta di corpi di adulti e bambini, morti tra il XVI ed il XVIII secolo. Erano tutti vestiti con tuniche, calze e cappucci. La pelle, i tendini e i capelli ben conservati, le mani, giunte in preghiera.  

I sudari ed il vestiario quasi intatti, le medagliette religiose, gli anelli, i semplici bracciali, nonché i resti vegetali e animali ritrovati, forniranno una fotografia dettagliata della vita contadina di quegli anni, con le sue abitudini e le sue usanze, con le sue tradizioni e credenze, che andranno a completare la storia di Roccapelago fino ad ora conosciuta.

L’eccezionalità del ritrovamento è da ricercarsi comunque nella mummificazione dei corpi, un processo che ha avuto luogo grazie alle particolari condizioni ambientali che li ha accolti: scarsa umidità ed intensa areazione, grazie alle due feritoie aperte sull’esterno presenti nell’ambiente sotterraneo.


>>Continua a leggere "Ritrovamento di centinaia di corpi e di una necropoli a Roccapelago in Emilia Romagna"

4525 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

La processione dei battenti a Guardia Sanframondi (Benevento)

Scritto da LDN - 100viaggi • Martedì, 19 luglio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Italia

A Guardia Sanframondi (Benevento) ogni sette anni si ripete la processione dei battenti, uno dei rari riti settennali italiani
A partire dal lunedì successivo alla data del 15 agosto fino ad arrivare alla domenica seguente, a Guardia Sanframondi in provincia di Benevento, si svolge una manifestazione unica: la Festa della Madonna dell'Assunta o, come è denominata da un po' di anni a questa parte, ... i Riti settennali di penitenza in onore dell'Assunta.
I quattro Rioni di Guardia danno vita ad una grande, umana confessione, comunione e purificazione collettiva che diventano, ogni sette anni, la possibilità di stabilire un contatto...
I battenti sfilano esclusivamente nel giorno della Processione generale seguendo il Mistero di San Girolamo penitente rappresentato dal Rione Croce.

Disposti in una lunga fila a due, reggendo nella mano sinistra un crocifisso, e molti anche una immaginetta dell'Assunta, incappucciati e vestiti con un lungo saio bianco, modificato ed aperto sul davanti, si battono il petto con la ' spugna', un pezzo di sughero circolare, nel quale sono stati opportunamente sistemati degli spilli le cui punte fuoriescono dal sughero per circa due millimetri.
Per detergere, disinfettare e mantenere aperta la ferita, alcuni assistenti, dispensano del vino bianco sulla spugna. Il gruppo dei battenti seguono la processione generale fino all'incontro con la Statua dell'Assunta.
Per i lettori di 100viaggi, in esclusiva, il fotoreportage di una delle fotografe italiane più promettenti nel campo del reportage: Barbara Orienti.
Buona visione



>>Continua a leggere "La processione dei battenti a Guardia Sanframondi (Benevento)"

88206 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!