Viaggiare: lo spazio di una vacanza

I templi di Angkor Wat in Cambogia

Scritto da Francesca Romana Alegi • Venerdì, 27 luglio 2012 • Commenti 0 • Categoria: Cambogia


Tra le attrazioni turistiche più belle e suggestive del mondo, senza dubbio, vi sono i templi di Angkor Wat .
Venire ad ammirare i cento e più templi, gli edifici civili, religiosi o adibiti alla corte regale, eretti tra il 900 e il 1200 e riemersi dalla giungla cambogiana, richiede un viaggio non facilissimo.
Dopo decenni di chiusura totale al mondo esterno è nuovamente possibile visitare questa meraviglia di pietra e fantasia. La storia di Angkor è fatta di guerre, guerriglie, abbandoni.
Il Ta Prohm, tempio sul sito di Angkor in Cambogia, testimonia lo stato nel quale si trovavano i templi prima della loro ristrutturazione. Delle liane e degli alberi crescono fra le pietre: la potenza della natura riprende i suoi diritti sulle rovine di una civiltà.Di secoli in cui la giungla si è riappropriata della città. E poi la sua riscoperta, i restauri fatti dai francesi e ancora guerre fratricide, il silenzio e i primi spiragli.
Ma la meraviglia del posto è tale che non ci si pente di alcun disagio. Phnom Penh, la capitale attuale della Cambogia, sta faticosamente cercando una dimensione di vita normalizzata dopo le scelleratezze di Pol Pot, il famigerato capo dei khmer rossi.


Qui si visitano le pagode dorate del palazzo reale, il ricchissimo Museo archeologico con numerosi reperti provenienti da Angkor e i mercati (vecchio e nuovo) dove si trovano interessanti oggetti in lega d’argento, in madreperla e in paglia. Da non perdere poi il tramonto sul mitico fiume Mekong che sfiora la città.
Per visitare il mastodontico Tempio della città, ci vogliono circa 5 giorni. Angkor Wat può essere una tappa del viaggio. Paesi come Thailandia e le sue splendide isole, Laos, Vietnam sono facilmente raggiungibili con budget economici molto bassi, prendendo dei voli interni o via bus.
Con i suoi elementi decorativi tipici: come le incantevoli apsaras (o devata), divinità femminili e ninfe seducenti che potevano condurre alla follia o come i bassorilievi con le rappresentazioni di scene tratte dal Mahabharata o dal Ramayana (poemi epici indù).
Pare che le teorie più accreditate sulla funzione di questo immenso complesso religioso, il più grande al mondo, siano due: la prima è che dovesse essere il mausoleo del re Suryavarman II, la seconda che fosse stato costruito in onore del dio Vishnu uno dei tre principali aspetti divini, Trimurti, convertito in un secondo tempo al buddhismo theravada.



>>Continua a leggere "I templi di Angkor Wat in Cambogia"

5799 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!