Viaggiare: lo spazio di una vacanza

Alberghi da guinness dei primati, per soggiorni fuori dal comune!

Scritto da Francesca Romana Alegi • Martedì, 16 aprile 2013 • Commenti 1 • Categoria: All over the World

La maggior parte di questi alberghi si trova in Europa … alberghi inusuali e bizzarri,  per viaggiatori in cerca di qualcosa di diverso …   

In Svezia c’è l’hotel più freddo, a Mosca quello più grande, in Danimarca il più “green”, in Svizzera l’albergo che ospita la suite più cara al mondo, ad Hong Kong, invece, l’albergo più alto del mondo ... e quindi, ecco a voi la carrellata di hotels da guinness dei primati ...


Non stupisce che l’albergo più alto del mondo nonché faro d'eccellenza dello stile contemporaneo sorga proprio nella città cinese di Hong Kong. L'edificio più alto di Hong Kong, progettato da Kohn Pederson Fox Associates, è infatti oggi sede del Ritz Carlton, hotel a 5 stelle extra lusso.


Collocato all’interno dell’International Commerce Centre alto 484 metri,  occupa i piani che vanno dal 102° al 118°, offrendo ai suoi ospiti un panorama mozzafiato a 360 gradi su tutta la città e sullle isole circostanti.


Ginevra, invece, ospita  la suite più spaziosa in Europa con i suoi 1.680 metri quadrati e la più cara del mondo! Si chiama  Royal Penthaouse ed occupa interamente il piano alto dell’Hotel  President Wilson


I suoi panorami  spaziano da un lato sulla rada e dall’altro sul Monte Bianco. Per una notte passata in suite bastano "solo"  58.000 euro: nel prezzo è compreso il  servizio di qualità stratosferica, 12 stanze, 12 bagni e 1 palestra privata, un servizio di sicurezza con impianti degni delle esigenze di clienti facoltosi e celebri... da qui sono passati Shimon Perese, il re di Arabia Saudita, i Clinton, Gorbaciov ed imprenditori come Branson o Gates!  




>>Continua a leggere "Alberghi da guinness dei primati, per soggiorni fuori dal comune! "

7234 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Laghi rosa sparsi nel mondo ...

Scritto da Francesca Romana Alegi • Lunedì, 15 aprile 2013 • Commenti 0 • Categoria: All over the World

Una colorazione intensa ed ... un colpo d'occhio straordinario! Il fenomeno dei laghi rosa è particolarmente diffuso nell'ovest dell'Australia, ma come dimostrano le immagini di questo post è osservabile anche in altre parti del mondo: dal Canada all'Azerbaijan, dalla Spagna al Senegal!

Pink Lake- regione del Goldfields-Esperance  - ovest Australia

Masazirgol - Azerbajjan

Il bizzarro colore dell'acqua, in particolari periodi dell'anno, pare sia dovuto alla presenza di un'alga, la Dunaliella salina e di un batterio l' Halobacterium cutirubrum. I raggi del sole permettono poi alla superficie dell'acqua di variare l'intensità della colorazione, con sfumature più chiare o più scure a seconda dell'ora del giorno.

Salina de Torrevieja - Spagna

Il Dusty Rose Lake in Canada è l'unico lago rosa che non è a soluzione salina e non presenta alcuna formazione di alghe, eppure è maledettamente rosa per tutto l'anno! In effetti non c'è una chiara spiegazione per il suo particolare colore, si crede che il rosa scaturisca dal fatto che  l'acqua sotterranea glaciale, passando attraverso  rocce e sedimenti minerali, conferisca al lago il caratteristico colore roseo.

Dusty Rose Lake in Canada

Una distesa d’acqua a circa 30 km da Dakar …è il lago Retba, in Senegal.  Ha un estensione di circa 10 km, circondato da grandi dune di sabbia il lago Rosa, ha una elevata concentrazione salina, addirittura più elevata di quella del Mar Morto...


>>Continua a leggere "Laghi rosa sparsi nel mondo ..."

6736 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

La Land Art attraverso le foto di National Geographic

Scritto da Francesca Romana Alegi • Martedì, 11 dicembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: All over the World

Dall'esaltazione del rapporto tra uomo e natura nasce, negli anni Sessanta,  una forma d'arte chiamata Land Art  ... E' una forma artistica che modifica il paesaggio trasformandolo in un'opera d'arte naturale, spesso permanente, ma a volte decisamente effimera, e di enormi dimensioni ... dai cerchi nel grano alle scalinate verso le stelle, eccone alcuni esempi!

Linee di Nazca in Perù

Fotografia di Robert Clark, National Geographic

Ed allora ...furono le linee di Nazca le prime espressioni di land art della storia? Dall'alto è possibile vedere scavati nel deserto peruviano ragni, uccelli e altri animali antichi. Per ulteriori approfondimenti, al riguardo, credo sia interessante un mio articolo, pubblicato sempre qui su 100viaggi, a Nazca in Perù è il deserto che parla.

E comunque le Linee di Nazca vennero scoperte negli anni '20, quando gli aerei commerciali iniziarono a sorvolare la zona. Gli archeologi hanno cercato di dare varie spiegazioni sulla loro esistenza: canali d'irrigazione, calendari astronomici, piste rituali per celebrare risorse naturali come l'acqua.

Contea di Wiltshire Inhilterra

Fotografia di Diverse Images, UIG/Getty Images


I motivi della foto sono stati "scolpiti" in un campo di grano nella Contea di Wiltshire, in Inghilterra, una regione nota per ospitare il celebre monumento neolitico di Stonehenge.

Un tempo ritenuti opera di alieni, i cerchi nel grano  - misteriosi motivi che appaiono, spesso dalla sera alla mattina, su vaste zone coltivate - oggi sono appannaggio di artisti che pressano granturco, grano o altre colture.

Secondo Kelly Kivland, curatrice della Dia Art Foundation, che si occupa della manutenzione di varie opere negli USA, si tratta di interventi che possono. Sicuramente possono essere annoverati come land art, per attirare l'attenzione sul mondo naturale, ampliare il concetto di scultura, e rifiutare la commercializzazione dell'arte.

Cavallo celtico, Slovacchia - Foto di Isifa

Questo geoglifo, o scultura in pietra, di 100 metri per 100, è stato creato in Slovacchia dall'artista Andrew Rogers. Il cavallo celtico riproduce l'immagine riportata su una moneta scoperta sotto il castello di Spis, del XII secolo.

Il cavallo di pietra è parte di un progetto di land art, composto da 49 geoglifi, che Rogers ha creato in 14 paesi su tutti i continenti. Il progetto, che ha coinvolto 7.000 persone, si intitola "Ritmi della vita". 

Sui cerchi nel grano ed i geoglifi vi invito a leggere il mio articolo, che ha ottenuto un numero consistente di visite e che riassume tutto quello che ho trovato navigando sul web, Gran Bretagna: le pitture rupestri ed i crop circles della verde Inghilterra.

Prato a scacchi -Londra Foto di Dan Kitwood

Prato a scacchi, Londra
Il progetto, chiamato Manicure, guidato dall'artista Caroline Wright, è stato creato riproducendo il motivo sul pavimento della spettacolare entrata del palazzo in occasione di una mostra celebrativa del sito.

Nella foto, volontari al lavoro per tagliare a scacchi il prato del National Trust Ham House Garden di Londra, la residenza, risalente al XVII secolo, della Duchessa di Lauderdale.

Star Axis, New Mexico  - foto di Charles Ross

Quando si sta all'interno dello Star Tunnel, parte di un'elaborata scultura/osservatorio nel deserto del New Mexico, si è perfettamente allineati con l'asse terrestre e si vede la stella polare.

Poiché però l'asse del nostro pianeta oscilla leggermente nel tempo, anche la visuale della stella muta.

Per questo la scalinata all'interno dello Star Tunnel è pensata per allinearsi nel tempo alla stella polare.

Il tunnel fa parte di un'installazione più grande chiamata Star Axis, che l'artista Charles Ross concepì nel 1971 e iniziò a costruire anni dopo.


Cerchi nella sabbia - Oregon foto di Brent Stirton

L'artista Jim Denevan rastrella la sabbia per creare vasti disegni sulla spiaggia, che la marea ben presto cancellerà. Questa spirale disegnata su Canon Beach, in Oregon, nel 2005, è una delle decine di opere effimere che Denevan ha creato; alcune sono lunghe chilometri e richiedono svariate ore per essere create.

Ed ecco il Tunnel del Sole in Utah ...



>>Continua a leggere "La Land Art attraverso le foto di National Geographic "

217626 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Natale e Capodanno 2012 - 2013: un click per trovare la tua prossima destinazione di viaggio, ovunque nel mondo!

Scritto da Francesca Romana Alegi • Mercoledì, 5 dicembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: All over the World


Tempi di crisi? Ecco una ricerca che ti porterà a scegliere il viaggio che fa per te…. cliccando sul link che segue  potrai accedere alla lista dei viaggi per fascia di costo: viaggi avventure nel mondo

le fasce di prezzo sono:


    da 140 a 600 euro
    da 601 a 1.200 euro
    da 1.201 a 1.800 euro
    da 1.801 a 2.500 euro
    oltre 2.500 euro

troverai il programma di viaggio, il nome ed il telefono del coordinatore che potrai contattare per avere ogni informazione sul viaggio…

Se, invece, vuoi accedere rapidamente alla lista dei viaggi in formazione, in ordine cronologico, ecco il link e troverai l’elenco dei viaggi fino al 31 dicembre, elenco partenze dall'8 dicembre .

Gli altri modi rapidi e semplici per cercare il tuo viaggio navigando sul sito di ANM sono tutti qui: www.viaggiavventurenelmondo.it


SCEGLI PER AREA GEOGRAFICA

SCEGLI IN BASE ALLA DURATA

SCEGLI PER DATA DI PARTENZA

RICERCA AVANZATA COMBINAZIONE AREA GEOGRAFICA, DURATA, E COSTO DEL VIAGGIO


Inoltre,  se navighi su FACEBOOK   digitando Viaggi nel Mondo, Avventure nel Mondo, L'Angolo  dell'Avventura troverai  decine e decine di siti di cui solo alcuni sono stati aperti ufficialmente da questo TOUR OPERATOR.

Altri sono nati su iniziativa di soci, simpatizzanti e sono ugualmente validi per incontrare e chattare con chi condivide la passione del viaggio come importante esperienza della nostra vita.

Di seguito fornisco un elenco di collegamenti con i siti nati ufficialmente, vi troverete coordinatori con i quali potrete parlare di viaggi, chiedere informazioni, amici che tornano dai viaggi che potranno raccontarti le loro esperienze, in ogni caso aprire un dialogo costruttivo ed interessante.

Richiedendo l'amicizia o cliccando su Mi Piace, entrerai in contatto con il mondo dei viaggi...


>>Continua a leggere "Natale e Capodanno 2012 - 2013: un click per trovare la tua prossima destinazione di viaggio, ovunque nel mondo!"

3661 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Sparse per il mondo, semplicemente ... DUNE!

Scritto da Francesca Romana Alegi • Lunedì, 26 novembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: All over the World

Sbirciavo il blog di National Geographic Italia  che, sono certa conoscerete, soffermandomi su un articolo che mi ha colpito piacevolmente e che mi ha dato un profondo senso di pace...

Qui non faccio altro che riprendere qualche scorcio di quell'articolo e mostrarvi questi meravigliosi scatti di un grande fotografo di National Geographic, George Steinmetz, il quale nelle sequenze che seguono,  sorvola i deserti più estremi della Terra seguendo la mutevole geografia della sabbia.

Queste le parole di Steinmetz:

"ho appreso la mia prima lezione sulla fisica delle dune di sabbia nel 1998, durante una spedizione nel Sahara. Per scattare alcune foto in questo remoto angolo del mondo avevo imparato a guidare un parapendio a motore, uno dei velivoli più leggeri e lenti che esistano. Il parapendio pesa poco meno di 45 chili, vola a circa 50 chilometri l’ora ed è privo di ruote.

Per guidare (e far atterrare) il parapendio ho imparato molte cose nuove. Ce n’era una però della cui importanza non mi ero reso conto, ma che mi sarebbe servita per sopravvivere nel Sahara: la capacità di leggere le dune.

Come il marinaio legge l’arrivo di una tempesta nelle creste delle onde, ho dovuto imparare a prevedere le invisibili correnti d’aria che modellano le dune. Se non ci avessi fatto attenzione, sarei potuto incappare in una turbolenza, o in una corrente d’aria discendente che avrebbe potuto uccidermi". (Leggi il seguito dell'articolo di George Steinmetz sul numero di NatGeo Italia di novembre 2012)


>>Continua a leggere "Sparse per il mondo, semplicemente ... DUNE!"

4290 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

A largo del Belize un buco nell'acqua ... ma le voragini nel mondo sono tante!

Scritto da Francesca Romana Alegi • Sabato, 13 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: All over the World

The Great Big Hole - Belize

Occorre arrivare fino in Belize per ammirare uno dei più spettacolari buchi della Terra! Che bellezza ... sorvolare la zona in aereo, o decidere per un'immersione mozzafiato da esperto sub!

E' il Great Blue  Hole, 111 km al largo dalle coste del Belize, Stato dell'America Centrale! Si tratta di una grotta calcarea, formatasi durante l'ultima Era Glaciale: ora il livello delle acque è molto più alto rispetto a quello dell'epoca. Da allora l'oceano è cresciuto, facendo riempire d'acqua la grotta con la conseguenza di creare (dal crollo del suo tetto)  un pozzo sommerso, le cui pareti sono  coperte da stalattiti lunghe fino a 12 metri. Il Grande Buco Blu è una grotta calcarea sommersa a forma circolare, ampia 400 m  e profonda 145 m. E' l'attrazione ed il paradiso per eccellenza dei sub più esperti!

Di stessa origine carsica sono i cenotes messicani  ed i Buchi Blu dell'Isola di Andros nelle Bahamas , al centro della controversa teoria secondo cui l'arcipelago delle Bahamas è formato dalle cime dei monti del perduto continente di Atlantide, affondato in questo mare millenni fa!  

Andros Island - Bahamas

Le eruzioni vulcaniche, l'erosione del vento e delle acque, le glaciazioni, hanno modellato la superficie della Terra! 

Questa qui sotto è la voragine provocata da un tremendo disastro, avvenuto alla periferia di Città del Guatemala il 23 febbraio del 2007. Lo squarcio, profondo circa 110 metri e largo 40, ha provocato 3 vittime, inghiottendo alcune abitazioni. Nei giorni precedenti la tragedia, le forti piogge  hanno provocato la rottura di una condotta fognaria: l'enorme massa di acqua uscita dalle tubazioni ha causato lo scioglimento delle rocce idrosolubili (sale e gesso) sottostanti, formando così l'immensa caverna. L'incidente ha costretto all'evacuazione di oltre 1.000 persone da una delle periferie più povere del Sud America.


Il Meteor Crater, in Arizona è  un cratere nato (circa 50.000 anni fa) dall'impatto di un meteorite di 30 metri di diametro che ha colpito la Terra a oltre 70.000 km/h. E' il primo cratere meteorico terrestre di cui si sia accertata l'origine: situato a 1.740 metri di altitudine è profondo circa 170 metri (quanto un edificio di 60 piani) e ha un diametro di circa 1.200 metri, con un bordo rialzato irregolare che sovrasta di 45 metri il terreno circostante. Secondo gli esperti la violenza dell'impatto ha sprigionato l'energia equivalente a quella di 4 bombe atomiche e ha spostato oltre 300 milioni di tonnellate di sedimenti che sono caduti fino a 150 km di distanza.


Molto spesso, invece, è stata proprio la mano dell'uomo a manipolare montagne, colline, valli e voragini impressionanti, buchi larghi anche chilometri!

Prendiamo, ad esempio,  Il Morning Glory Hole: si tratta di un grosso scarico artificiale!  La sua "vasca" è il lago formato dalla diga di Monticello, in California: viene aperto quando il livello dell'acqua nel bacino supera il livello di guardia. La forma, a imbuto, è quella tipica di uno scarico, dalle dimensioni impressionanti, però: 22 metri all'imboccatura, 8 nella parte finale. In pratica può inghiottire 1.370 metri cubi di acqua al secondo (1.370.000 litri: in meno di 30 secondi svuoterebbe una piscina olimpionica), che viene scaricata 200 metri più basso, a valle della diga.

Morning Glory Hole - Monticello - California


E la creazione,  da parte dell'uomo, di un consistente numero di miniere sparse per il mondo?

La Bingham Canyon Mine - Utah, Usa è la più produttiva miniera di rame del mondo. Profonda 1.200 metri, larga 4 chilometri, è in assoluto il più grande scavo mai realizzato dall'uomo, talmente grande che è visibile dallo Shuttle, quando sorvola gli Stati Uniti. Ogni giorno vengono estratte dalle sue viscere oltre 150.000 tonnellate di minerale grezzo: fino a oggi ha prodotto oltre 18 milioni di tonnellate di rame, e sarà in grado di funzionare a pieno regime per i prossimi 100 anni.



La Escondida presso Antofagasta in Cile, è la più grande miniera di rame a cielo aperto che esista al mondo, con una produzione di 3.546 tonnellate al giorno, equivalenti al 23,5 per cento del rame cileno e all’8 per cento di quello mondiale.



La Mirny Diamond Mine si trova nel nord est della Siberia, in una zona fredda e inaccessibile. È la più grande miniera di diamanti al mondo per larghezza: il diametro alla superficie misura 1.200 metri, per una profondità di oltre 525. Tenuta segreta per l'intero periodo della Guerra Fredda, ancora oggi le notizie su di essa non sono molte: scoperta nel 1955 dai geologi dell'Unione Sovietica, la miniera ha prodotto, fino alla sua chiusura definitiva, nel 2004, oltre 2.000.000 di carati (400 kg) di pietre preziose all'anno.



ed a seguire ...


>>Continua a leggere "A largo del Belize un buco nell'acqua ... ma le voragini nel mondo sono tante!"

47230 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!