Viaggiare: lo spazio di una vacanza

L' elefante in Sri Lanka è venerato e rispettato! Ma sarà proprio vero? Dalle ultime notizie non sembrerebbe ...

Scritto da Francesca Romana Alegi • Martedì, 11 agosto 2009 • Commenti 2 • Categoria: Sri Lanka


L'elefante da più di 2000 anni è il re degli animali in Sri Lanka. La sua immagine appare ovunque, la sua presenza è indispensabile.  Considerato animale sacro, viene molto spesso addomesticato  e coinvolto  nelle più importanti ricorrenze religiose. Tra le varie processioni annuali dell'isola (Perahera),  sicuramente quella più suggestiva è la Esala Perahera che si svolge a Kandy tra luglio ed agosto (le date di svolgimento dipendono dal calendario lunare).



Per 11 notti consecutive si può assistere alle processioni di 100 elefanti che, per tale  ricorrenza, vengono lavati e strigliati con cura, riccamente abbelliti con tessuti pregiati e drappi colorati. Giocolieri, danzatori e suonatori di tamburi sfilano dietro ed accanto a loro nella lunga parata. Il momento culminante del Festival è di certo il trasporto della reliquia del dente di Buddha, racchiuso in uno scrigno tempestato di perle, rubini e diamanti , contenuto in 6 ulteriori scrigni e trasportato sul dorso dell’elefante prescelto  in giro per tutta la città.

Se si vogliono vedere tanti elefanti tutti assieme lo Sri Lanka è proprio il posto giusto, forse unico al mondo!



L’Orfanotrofio di Pinnawela
sorge all’interno di un meraviglioso parco di 25 ettari di superficie, a 45 km da Kandy e ad 90 km da Colombo. E' stato creato volutamente dal governo nel 1975 per soccorrere ed ospitare tutti quegli elefanti rimasti orfani nella giungla. Tra di loro fanno parte anche quei pachidermi feriti dagli ordigni delle guerriglie Tamil: c’è chi ha perso una zampa per aver calpestato una mina o chi è cieco e necessita di  attenzioni continue da parte del personale del parco.

Sono  110 le persone che lavorano solo per assicurare l'approvvigionamento alimentare quotidiano, cogliendo dalle palme le foglie necessarie per i loro pasti. Ogni giorno sono necessari 14.000 kg di cibo per gli ospiti dell'orfanotrofio. La struttura è finanziata dal governo e dai biglietti che i turisti pagano per accedervi.



Quando l’Orfanotrofio è stato aperto ospitava solo 7 esemplari, nel 1984 nacque nel Parco il primo cucciolo di elefante. Attualmente ospita oltre 60 esemplari tra adulti e cuccioli. Ad occuparsene con cura ed amore i loro guardiani, i Mahout,  i quali per 2 volte al giorno li conducono a fare il bagno sulle rive del fiume “Maha Oya”.

Particolarmente divertente è vedere giocare i più piccini nel fiume: utilizzano le loro proboscidi per schizzarsi a vicenda!  Il momento dei pasti è altrettanto tenero: è possibile vedere ed accarezzare alcuni di loro mentre prendono il latte dal biberon!




L'elefante è sacro in Sri Lanka, è venerato, accudito e rispettato per tradizione! Ma ahimè tale affermazione non è del tutto vera: il governo, ultimamente, sembrerebbe essere incappato in una sconvolgente contraddizione! Io stessa sono rimasta senza parole leggendo l'articolo ...


>>Continua a leggere "L' elefante in Sri Lanka è venerato e rispettato! Ma sarà proprio vero? Dalle ultime notizie non sembrerebbe ..."

24159 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Sri Lanka: mille tesori e colori ed un picco chiamato Adamo

Scritto da Francesca Romana Alegi • Mercoledì, 3 giugno 2009 • Commenti 0 • Categoria: Sri Lanka
Sri Lanka: una piccola goccia situata nell'Oceano Indiano, soprannominata anche  "lacrima dell'India", proprio perchè ne è il suo proseguimento interrotto!
Lo sapevate che a pochi chilometri al largo delle sue coste si trova il più basso campo gravitazionale sulla Terra?


Quando ripenso al mio viaggio mi vengono in mente le sfumature di verde delle sue piantagioni di tè tra i cui campi risaltano i tessuti colorati delle raccoglitrici "tamil"!

Un'isola dai mille tesori e colori: "Madre Natura" Le ha donato parchi e riserve naturali, foreste, fiumi, cascate, coste con dune e spiagge di sabbia dorata. Il suo popolo, inoltre, ha contribuito a creare, con cura ed amore, dei meravigliosi giardini botanici!

L'antica Ceylon racchiude in sè 2500 anni di storia: le antiche rovine di  Dambulla, Polonnaruwa e Sigiriya, le due città sacre di Kandy e Anuradhapura ed ancora...  monasteri e templipossenti monumenti, palazzi e statue,  ciascuno a rappresentare il proprio credo religioso (in prevalenza buddismo ed induismo) e che si confondono con l'impronta lasciata dai colonizzatori Portoghesi, Olandesi ed Inglesi.

Infine l'elefante, animale sacro ed intoccabile dell'isola, è lui il re della giungla e della foresta... non perdetevi  la visita all'orfanotrofio di Pinnawela dove vengono accolti i piccoli rimasti soli, accuditi e curati come dei figli!

Insomma il visitatore che mette piede in Sri Lanka ha la fortuna di vedere tutte queste cose senza dover fare lunghissimi tragitti, affittando una macchina in 5-6 ore può raggiungere i maggiori punti di attrazione turistica.

Ritornerò con altri post per approfondire gli aspetti più salienti di questa meravigliosa terra!
Ma ora vi vorrei parlare brevemente di un luogo dell'isola a me molto caro, tra dicembre e marzo meta di numerosi pellegrinaggi ...


>>Continua a leggere "Sri Lanka: mille tesori e colori ed un picco chiamato Adamo"

7972 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!