Viaggiare: lo spazio di una vacanza

Cicloturismo, Arte-Cultura, Birra ... 3 validi motivi per visitare la Germania!

Scritto da Francesca Romana Alegi • Venerdì, 27 agosto 2010 • Commenti 0 • Categoria: Germania

... ecco 3 validi motivi per visitare la Germania ...

Per gli appassionati di cicloturismo: perchè non scegliere la bici come mezzo per viaggiare in Germania?… Qui, un pò come in tutta l'Europa del Nord, il mezzo a due ruote viene molto usato.

Uno dei più bei percorsi da fare in bicicletta è - senza ombra di dubbio -  la ciclabile che costeggia il fiume Meno: è un percorso che si snoda per 600 km in un paesaggio molto vario: boschi, vigneti, prati, città storiche e borghi pittoreschi.


Tra le località toccate: Wiesbaden - antico centro termale -  Bayreuth - la città del festival di Wagner - Kulmbach - apprezzata per le sue birre -  Bamberga, il cui centro storico è riconosciuto dall'UNESCO patrimonio dell'umanità - la città barocca di Würzburg - ricca di edifici storici - Aschaffenburg - col turrito castello di Johannisburg - Francoforte - la metropoli dei grattacieli - ed, infine, Magonza, città di origine romana.

Grazie alla bellezza del percorso, alla lontananza dal traffico e all'ottima segnaletica che indica distanze, punti di sosta ed itinerari alternativi, la pista ciclabile  ha ricevuto le 5 stelle dell’ADFC, il club ciclistico tedesco.


Per gli amanti di Arte e Cultura: c'è la Quadriennale 2010 a Düsseldorf!

Dall'11 settembre 2010 al 16 gennaio 2011, si svolge nella città renana la Quadriennale 2010 che guarda alla ricca produzione artistica degli anni '60-'80, con particolare riferimento a quanto accadeva a Düsseldorf, per capire i segni che ha lasciato e quali saranno gli sviluppi futuri.

Tra le dieci esposizioni in programma in altrettante sedi, si segnala, per esempio:

- "Con testa e mano - variazioni sul disegno" alla Akademie-Galerie;

- "Joseph Beuys. Processi paralleli" alla Galleria K20;

- "Björn Dahlem. La teoria del cielo - La Via Lattea" al KIT.

Negli ultimi decenni, Düsseldorf è diventata un rilevante centro per l'arte moderna e contemporanea.

Ospita, infatti, regolarmente grandi mostre e annovera l'Accademia delle arti (dove studiarono e insegnarono artisti famosi), nonché importanti musei e gallerie come la K20 (che custodisce opere del XX secolo tra cui tele di Kandinsky, Klee, Picasso) e la K21 (dedicata alle correnti artistiche più recenti).




Per i fans della Birra : ...



>>Continua a leggere "Cicloturismo, Arte-Cultura, Birra ... 3 validi motivi per visitare la Germania!"

6131 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Aprile e Maggio, i mesi irlandesi all’insegna dei Festival

Scritto da LDN - 100viaggi • Venerdì, 9 aprile 2010 • Commenti 0 • Categoria: Irlanda

L'Irlanda si colora di musica e festival primaverili. The Cathedral Quarter Arts Festival, The Cork International Choral Festival e il Dublin Handel Festival, sono eventi imperdibili che nei mesi di aprile e maggio danno il benvenuto alla stagione primaverile.
Musica, teatro, danza, visual art, sono alcune delle discipline che caratterizzano questi Festival e le città che li ospitano sono raggiungibili con i voli offerti da Aer Lingus.

Belfast Country

The Cathedral Quarter Arts Festival, giunto alla sua 11a edizione, si terrà a Belfast tra il 29 aprile e il 9 maggio 2010 nell’area conosciuta come Cathedral Quarter per la sua prossimità alla Cattedrale di Sant’Anna. Il Festival si svolgerà all’insegna della musica, teatro, danza, visual art, parole e idee.
Per fare qualche anticipazione, ecco alcuni degli artisti di spicco internazionale coinvolti: Josh Ritter, Sharon Shannon, Hot Club of Cowtown, Hypnotic Brass Ensemble, Ardal O'Hanlon, Hope Sandoval and The Warm Inventions.

Il programma integrale del festival è disponibile sul sito web dedicato cqaf.com

The Cork International Choral Festival, avrà luogo a Cork, che è stata capitale europea della cultura 2005, tra il 28 aprile e il 2 maggio 2010. Il Festival, uno dei più importanti a livello europeo e giunto alla sua 56a edizione, celebra il meglio della musica corale e vocale a livello internazionale. Il programma comprende prestigiosi concorsi internazionali e nazionali, concerti di gala e di beneficienza, spettacoli
pubblici, e un programma di istruzione.

Castle County Cork Ireland

Per maggiori informazioni potete visitare il sito corkchoral.ie


>>Continua a leggere "Aprile e Maggio, i mesi irlandesi all’insegna dei Festival"

8151 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Cuba: religione Yoruba e la santeria cubana degli Orishas...

Scritto da Francesca Romana Alegi • Domenica, 20 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Cuba



Siamo di nuovo a Cuba, con le sue tradizioni radicate ed un'altra parola chiave nella vita del cubano:  Orishas e non solo per coloro che vivono nell'isola ... il richiamo è anche per tutti i cubani  residenti all'estero, gli adepti sono un numero ragguardevole!

La santeria cubana nasce dalla religione Yoruba e trae le sue radici nella tribù Yoruba, originaria della Nigeria, nell'ovest dell'Africa. I membri di tale tribù furono importati durante il periodo della schiavitù, abolita nel 1880.

Ed il pensiero filosofico della religione Yoruba è accompagnato dalla Regla de Ifà ed i suoi 16 comandamenti:
  • non dire ciò che non sai;
  • non fare riti che non conosci;
  • non condurre le persone in vie false;
  • non ingannare nessuno;
  • non pretendere di essere sapiente se non lo sei;
  • essere umile;
  • non infrangere Tabù;
  • mantenere puliti gli strumenti sacri;
  • mantenere pulito il tempio;
  • rispettare i deboli;
  • rispettare le leggi morali;
  • non tradire un amico;
  • rispettare i maggiori;
  • rispettare la gerarchia;
  • non rivelare segreti.

Qui di seguito il richiamo africano delle melodie cubane che scaturisce dall'unica liturgia detta  regla de Ocha:





Tra il 1850 ed 1860 il 34% degli schiavi cubani erano Yoruba o Lucumì (a causa del loro saluto che significa "amico mio").

Da loro e dagli altri schiavi, ognuno con le proprie credenze, si sviluppa il sincretismo religioso: elementi tribali e sciamanici mescolati a riti e personaggi della religione cattolica.

Secondo la Santeria esiste un unico Dio chiamato Oludarne, la cui rappresentazione umana mascolina è Olorun che significa
"padrone del cielo" Egli non ha attributi umani ma è puro spirito ed energia.

Tra Dio e gli esseri umani vivono gli Orishas (i Santi), guardiani ed interpreti del destino universale!


>>Continua a leggere "Cuba: religione Yoruba e la santeria cubana degli Orishas... "

36741 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

L' elefante in Sri Lanka è venerato e rispettato! Ma sarà proprio vero? Dalle ultime notizie non sembrerebbe ...

Scritto da Francesca Romana Alegi • Martedì, 11 agosto 2009 • Commenti 2 • Categoria: Sri Lanka


L'elefante da più di 2000 anni è il re degli animali in Sri Lanka. La sua immagine appare ovunque, la sua presenza è indispensabile.  Considerato animale sacro, viene molto spesso addomesticato  e coinvolto  nelle più importanti ricorrenze religiose. Tra le varie processioni annuali dell'isola (Perahera),  sicuramente quella più suggestiva è la Esala Perahera che si svolge a Kandy tra luglio ed agosto (le date di svolgimento dipendono dal calendario lunare).



Per 11 notti consecutive si può assistere alle processioni di 100 elefanti che, per tale  ricorrenza, vengono lavati e strigliati con cura, riccamente abbelliti con tessuti pregiati e drappi colorati. Giocolieri, danzatori e suonatori di tamburi sfilano dietro ed accanto a loro nella lunga parata. Il momento culminante del Festival è di certo il trasporto della reliquia del dente di Buddha, racchiuso in uno scrigno tempestato di perle, rubini e diamanti , contenuto in 6 ulteriori scrigni e trasportato sul dorso dell’elefante prescelto  in giro per tutta la città.

Se si vogliono vedere tanti elefanti tutti assieme lo Sri Lanka è proprio il posto giusto, forse unico al mondo!



L’Orfanotrofio di Pinnawela
sorge all’interno di un meraviglioso parco di 25 ettari di superficie, a 45 km da Kandy e ad 90 km da Colombo. E' stato creato volutamente dal governo nel 1975 per soccorrere ed ospitare tutti quegli elefanti rimasti orfani nella giungla. Tra di loro fanno parte anche quei pachidermi feriti dagli ordigni delle guerriglie Tamil: c’è chi ha perso una zampa per aver calpestato una mina o chi è cieco e necessita di  attenzioni continue da parte del personale del parco.

Sono  110 le persone che lavorano solo per assicurare l'approvvigionamento alimentare quotidiano, cogliendo dalle palme le foglie necessarie per i loro pasti. Ogni giorno sono necessari 14.000 kg di cibo per gli ospiti dell'orfanotrofio. La struttura è finanziata dal governo e dai biglietti che i turisti pagano per accedervi.



Quando l’Orfanotrofio è stato aperto ospitava solo 7 esemplari, nel 1984 nacque nel Parco il primo cucciolo di elefante. Attualmente ospita oltre 60 esemplari tra adulti e cuccioli. Ad occuparsene con cura ed amore i loro guardiani, i Mahout,  i quali per 2 volte al giorno li conducono a fare il bagno sulle rive del fiume “Maha Oya”.

Particolarmente divertente è vedere giocare i più piccini nel fiume: utilizzano le loro proboscidi per schizzarsi a vicenda!  Il momento dei pasti è altrettanto tenero: è possibile vedere ed accarezzare alcuni di loro mentre prendono il latte dal biberon!




L'elefante è sacro in Sri Lanka, è venerato, accudito e rispettato per tradizione! Ma ahimè tale affermazione non è del tutto vera: il governo, ultimamente, sembrerebbe essere incappato in una sconvolgente contraddizione! Io stessa sono rimasta senza parole leggendo l'articolo ...


>>Continua a leggere "L' elefante in Sri Lanka è venerato e rispettato! Ma sarà proprio vero? Dalle ultime notizie non sembrerebbe ..."

23995 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Maurituis: una festa lunga un anno! [Tutto il 2009]

Scritto da LDN - 100viaggi • Lunedì, 9 marzo 2009 • Commenti 0 • Categoria: Mauritius

Avete mai assistito ad un festival lungo un anno? All'isola di Mauritius è possibile grazie alla moltitudine di eventi, feste e ricorrenze tutte concentrate in un anno.

Inutile ricordare lo splendore di questa destinazione, un cuore pulsante verde, le sue spiagge incantate, l’ospitalità e la gioia di vivere degli abitanti dell’isola ormai entrati nella leggenda. Ma in questa terra da sogno c’è molto di più.

Che siate già rimasti stregati dal fascino di Mauritius o che abbiate deciso solo ora di concedervi questo piacere per la prima volta, potrete trovare nel ricco calendario di eventi mauriziano una ragione in più per partire alla scoperta delle sue bellezze naturali e culturali.

Siete amanti dello sport? Spettatori o protagonisti, potrete scegliere tra gare di kite, pesca d’altura, raid tra le più belle foreste del pianeta, gare internazionali di golf.

Appartenete alla categoria di quelli che in vacanza si vogliono rilassare senza rinunciare alla cultura a lettere maiuscole? Mauritius vi offre uno spettacolare festival internazionale per celebrare l’orgoglio creolo e un’ampia gamma di eventi religiosi che vi aiuteranno a saperne di più sul fascino del mix di culture che la popolano.

Questo e molto altro in un’isola in cui non avrete bisogno di sognare: vi basterà guardarvi attorno.
Ecco subito le proposte del 2009.


>>Continua a leggere "Maurituis: una festa lunga un anno! [Tutto il 2009]"

5695 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Bermuda. Nel 2009, 400 anni di storia

Scritto da LDN - 100viaggi • Martedì, 13 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: United Kingdom Colonies

Spiaggia alle Bermuda
Quattrocento anni di storia che si uniscono in un mix straordinario di bellezza e natura straordinaria.
Il tempo così straordinariamente piacevole ed la morfologia unica hanno reso uniche le Bermuda.
Le Bermuda, che noi chiamiamo la nostra “isola,” sono in realtà composte da circa 180 isolotti, uniti da ponti e suddivisi in nove caratteristici quartieri (parish) Ognuna di queste isole è caratterizzata da spiagge spettacolari, da una vegetazione lussuriosa e da una fauna unica.

Grazie all’invidiabile posizione geografica, le Bermuda vengono scaldate dalla corrente del golfo e dal sole, ma si mantengono lontane dall’implacabile caldo dei tropici. Che dire? Semplicemente perfetto.
Le temperature sono veramente piacevoli ed assai di rado raggiungono punte estreme di caldo o freddo.

Da maggio a metà ottobre, i mesi più caldi, si oscilla tra i 23° e i 29°. Durante i mesi invernali la temperatura media è alquanto piacevole e si aggira sui 21°.


>>Continua a leggere "Bermuda. Nel 2009, 400 anni di storia"

5957 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Carnevale in Repubblica Ceca: la festa più pazza dell’anno

Scritto da LDN - 100viaggi • Venerdì, 2 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Repubblica Ceca

Paese che vai, carnevale che trovi. In bilico tra paganesimo e religione cattolica, il carnevale in Repubblica Ceca è una delle feste più antiche e sicuramente più pazze dell’anno. A seconda delle regioni, le celebrazioni si ispirano al carnevale veneziano e alle tradizioni popolari locali.


Siate quello che vorreste essere” è l’imperativo del “Carnevale Boemo” di Praga, il festival dei talenti, della creatività e dei sensi che animerà la capitale ceca dal 13 febbraio al 25 febbraio 2009. Per 12 giorni il carnevale boemo invaderà le strade della città e per praghesi e turisti sarà impossibile non partecipare ai festeggiamenti e unirsi alle sfilate in maschera.

Nel “Salone del carnevale” all’interno del Clam-Gallas Palac, uno dei più ricchi e grandiosi palazzi barocchi di Praga, si potrà realizzare il proprio travestimento in maschera e seguire dal vivo la creazione artigianale di costumi e maschere.


>>Continua a leggere "Carnevale in Repubblica Ceca: la festa più pazza dell’anno"

3784 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!