Viaggiare: lo spazio di una vacanza

Perito Moreno: un ghiacciaio che lascia senza fiato, nella Terra del Fuoco argentina!

Scritto da Francesca Romana Alegi • Sabato, 21 agosto 2010 • Commenti 0 • Categoria: Argentina

C'è solo da prostrarsi di fronte a certe manifestazioni della natura ... ed alla vista del gigantesco ghiacciaio, Perito Moreno, in Patagonia Argentina, nella Terra del Fuoco, si rimane davvero senza fiato!

Perito Moreno è situato nella parte sud occidentale della provincia di Santa Cruz, nel Parco Nazionale de Los Glaciares, a 78 km della località turistica del Calafate: è solo uno dei 48 ghiacciai alimentati dal Campo del Hielo Sur, condiviso con il Cile, facente parte del sistema andino: si estende sul Lago Argentino (il lago più grande del paese) per 250 km² e 30 km di lunghezza.


Flickr : foto di Paul Keller

Questa meraviglia, 3° riserva mondiale di acqua dolce dopo l'Antartide e la Groenlandia, con un fronte di 5 km che si innalza a 60 metri di altezza sopra il Lago Argentino, è la principale attrazione turistica della zona ed è raggiungibile e visitabile durante il corso di tutto l'anno.

A differenza di altri ghiacciai, dove si producono soltanto distaccamenti, il Perito Moreno regala, alla vista del visitatore,  uno spettacolo impressionante ed unico: la rottura di immensi blocchi di ghiaccio.

Di fronte alla Penisola di Magellano, la parete di ghiaccio avanza finchè taglia a metà il Lago Argentino, bloccando il Canale delle Lastre e dando origine ad una diga naturale.

Lago Argentino

Le acque del braccio Rico salgono di livello e cominciano a fare pressione e ad erodere la massa di ghiaccio. La parete del ghiacciaio si scioglie nei suoi frammenti più deboli, attraverso i quali filtra l'acqua, fino a crollare con un fragore imponente: è il famoso fenomeno del ponte di ghiaccio!

Ma anche questo magnifico colosso argentino è sofferente per via del surriscaldamento globale, con la conseguenza che si è rimpicciolito notevolmente durante gli ultimi decenni: Greenpeace ha utilizzato alcune fotografie, comparando la sua estensione nel 1928 e nel 2004 ... vi lascio immaginare la differenza!

Fino a pochi anni fa era, infatti,  uno degli ultimi ghiacciai in costante crescita. Inverno dopo inverno, le pareti ghiacciate avanzavano conquistando una parte sempre più ampia della superficie del lago. Il ciclo durava 4 o 5 anni in media, ed ogni volta riprendeva la sua ostinata crescita da un punto più avanzato. L’ultima rottura, del Luglio 2008, fu ripresa con un video ...

Il Perito Moreno è, comunque e tuttora, uno dei pochissimi ghiacciai a conservare un ciclo di crescita ... un po' arretra ed un po' avanza... forse, ora, è un pò in affanno, ma respira ancora!



>>Continua a leggere "Perito Moreno: un ghiacciaio che lascia senza fiato, nella Terra del Fuoco argentina!"

32347 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Dormire in Lapponia svedese in un albergo di lusso.

Scritto da LDN - 100viaggi • Lunedì, 26 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Svezia

Lapponia svedese; destinazione molto particolare e ricercata solo da chi cerca emozioni particolari e perdersi nell'infinito bianco della natura invernale.
E se desiderate impreziosire ancor di più questa questa avventura nel territorio delle renne, allora sappiate che a Gällivare, dove si è disputata la prima gara della coppa del mondo di sci del 2008, si trova Fjällnäs Castle Resort, un castello restaurato in un resort con sette lussuosi appartamenti ed un ricercato ristorante di alta cucina con una vista spettacolare sulla città.
Sebbene si parli di lusso, le singole camere sono arredate con gusto minimal ed essenziale e lo sfarzo non è parte di questo albergo esclusivo.

Lapponia svedese

Gli appartamenti sono chiamati con il nome di una pietra preziosa che riflette il colore predominante con il quale è decorato l’interno dei locali. Qui si può godere di un soggiorno artico di alto standard.


>>Continua a leggere "Dormire in Lapponia svedese in un albergo di lusso."

9464 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

WildeWasserPark. Un brivido in volo a quota 3.000

Scritto da LDN - 100viaggi • Giovedì, 22 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Austria
VMozzafiato, esperienza unica, brivido.



Sono queste le parole che vengono subito guardando il belvedere realizzato sulla vetta del Monte Isidor (3.200 metri), uno dei punti più spettacolari del ghiacciaio Stubai.

Protesa verso il vuoto con uno sbalzo di nove metri, l'ardita piattaforma è realizzata dall'austriaca Aste Architecture.

Questa destinazione è imperdibile per chi si reca nel Tirolo austriaco.


>>Continua a leggere "WildeWasserPark. Un brivido in volo a quota 3.000"

5429 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

OLTRE Beyond the Edge - La missione Off-Road ad Arkhangelsk

Scritto da LDN - 100viaggi • Mercoledì, 21 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Asia

Arkhangelsk - Foreste di Taiga - Foto di Koraxdc
Senza limiti, oltre i limiti. La missione "OLTRE Beyond the Edge" è l'ennesima sfida della tecnologia e l'uomo contro le avversità naturali.

Partita da Milano il 30 novembre scorso, questo viaggio Off-Road sta percorrendo il passaggio all'estremo nord del continente asiatico, rasentando il circo polare artico per giungere all'estermo est del continente: destinazione Ueler.

Un viaggio contro ogni difficoltà, ma che ha qualcosa di straordinariamente affascinante e all'opposto del classico viaggio come oggi viene inteso.

La tappa che oggi vi raccontiamo è per molti versi storicamente interessante.

Arkhangelsk - Foreste di Taiga - Foto di Koraxdc
La carovana composta da camion Massif 4 x 4 e Daily Iveco è entrata in Arkhangelsk, Arcangelo in italiano.

Per giungere a questa tappa importantissima, il tratto percorso è stato a dir poco massacrante.

Un tragitto di 24 ore ininterrotte ad una media di 30 Km/h a causa delle pessime condizioni delle strade: buche profonde anche 40 centimetri e una spessa lastra di ghiaccio che ricopriva quasi interamente il manto stradale hanno, infatti, costretto l’equipaggio a una non stop di 24 di marcia, con cambi alla guida degli automezzi ogni due ore, per mantenere la tabella prevista.




>>Continua a leggere "OLTRE Beyond the Edge - La missione Off-Road ad Arkhangelsk"

11926 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!