Viaggiare: lo spazio di una vacanza

Ritrovamento di centinaia di corpi e di una necropoli a Roccapelago in Emilia Romagna

Scritto da Francesca Romana Alegi • Martedì, 26 luglio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Italia

 

E' un ritrovamento sorprendente  e fornirà nuovi ed inediti materiali alla comunità scientifica: è l'importante scoperta avvenuta nella chiesa di Roccapelago in Emilia Romagna, nel comune di Pievepelago, nell'alto Appennino modenese.

Grazie agli scavi archeologici avvenuti tra dicembre 2010 e marzo 2011 - condotti sotto la direzione della Soprintendenza per i beni archeologici dell'Emilia Romagna e del dottor Donato Labate - a venire alla luce, dopo secoli di oblio, una vera e propria necropoli di 500 anni fa: oltre trecento corpi, di cui un centinaio mummificati appartenuti sicuramente agli abitanti della zona.

Si tratta di corpi di adulti e bambini, morti tra il XVI ed il XVIII secolo. Erano tutti vestiti con tuniche, calze e cappucci. La pelle, i tendini e i capelli ben conservati, le mani, giunte in preghiera.  

I sudari ed il vestiario quasi intatti, le medagliette religiose, gli anelli, i semplici bracciali, nonché i resti vegetali e animali ritrovati, forniranno una fotografia dettagliata della vita contadina di quegli anni, con le sue abitudini e le sue usanze, con le sue tradizioni e credenze, che andranno a completare la storia di Roccapelago fino ad ora conosciuta.

L’eccezionalità del ritrovamento è da ricercarsi comunque nella mummificazione dei corpi, un processo che ha avuto luogo grazie alle particolari condizioni ambientali che li ha accolti: scarsa umidità ed intensa areazione, grazie alle due feritoie aperte sull’esterno presenti nell’ambiente sotterraneo.


>>Continua a leggere "Ritrovamento di centinaia di corpi e di una necropoli a Roccapelago in Emilia Romagna"

4557 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!