Viaggiare: lo spazio di una vacanza

Porto Santo ... una perla portoghese nell'oceano atlantico!

Scritto da Francesca Romana Alegi • Giovedì, 12 agosto 2010 • Commenti 0 • Categoria: Portogallo

Non avete ancora una meta per le vostre vacanze? Cercate una località un pò fuori dal mondo civilizzato, con prezzi ancora accessibili?

Ed allora tra i "last-minute" forse troverete Porto Santo … una bellissima destinazione: 4 ore di volo la separano dai principali aeroporti italiani ...

Nell'arcipelago di origine vulcanica a cui appartiene, c'è anche Madeira (da cui dista 50 km) e 2 gruppi di isole disabitate, le Desertas e le Selvagge.

Questa piccola perla portoghesecollocata nell’oceano atlantico, è una vera e propria oasi per chi è in cerca di riposo e benessere: temperature miti tutto l'anno (tra i 18 ed i 27°), acqua e sabbie con proprietà incredibilmente terapeutiche.

E per coloro che amano l'attività fisica sono a disposizione molteplici sport da praticare tra cui il diving, il surf ed il windsurf, il trekking, il parapendio ed il golf!

In soli 10 km di lunghezza e 6 km di larghezza sono racchiusi dei paesaggi  meravigliosamente contrastanti: la costa settentrionale con alte scogliere a picco sul mare, quella meridionale caratterizzata, invece, da una spiaggia di sabbia finissima e dorata lunga 9 km!


>>Continua a leggere "Porto Santo ... una perla portoghese nell'oceano atlantico!"

11627 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

"Arriva in Portogallo da straniero, riparti da amico ..." così dice un antico proverbio portoghese!

Scritto da Francesca Romana Alegi • Martedì, 4 agosto 2009 • Commenti 0 • Categoria: Portogallo
Il prossimo anno ho deciso che passerò le mie vacanze in Portogallo, ma vorrei potermi creare un itinerario su misura e non è facile perchè ho qui una lunga lista di posti da vedere  ...


... e mentre leggete questo post fatevi cullare dalle dolci e terapeutiche note dei Madredeus: l'istinto mi dice che la loro musica rappresenta esattamente l'atmosfera che respirerò mettendo piede in questa parte di estremo occidente europeo, con le sue particolari città, gli angoli infiniti che si perdono nei paesaggi di montagna, nelle sperdute valli, nelle scogliere a picco sul mare, nelle spiagge dorate e dove il tempo sembra meravigliosamente fermarsi...



Lisbona, sulle rive del fiume Tago,  non può di certo mancare nella  mia tabella di marcia: ricca di tradizione e monumenti artistici, a testimonianza dei suoi secoli di storia gloriosa. Passeggerei per i suoi caratteristici quartieri  e salirei su uno dei suoi 7 colli per ammirarne il panorama immaginandomi la sua ricostruzione,  avvenuta grazie alle ricchezze accumulate dai colonizzatori portoghesi in India ed in Africa, dopo il disastroso terremoto del 1344.

Dovrei fare una cernita tra le numerose città portoghesi, perchè in sole 2 o 3 settimane di tempo non  sarà possibile visitarle tutte, a meno che non faccia toccata e fuga,  ma non è nel mio stile!


A nord Porto, di origine preromana con i suoi 12 ponti che attraversano il fiume Douro: il suo centro storico è stato dichiarato dall'Unesco, patrimonio dell'Umanità. Nelle sue vicinanze ci sono spiagge bellissime come Matosinhos, Vila Nova de Gaia o Vila do Conde; poi c'è Braga ricca di edifici religiosi: 35 chiese, compresa la  sua splendida cattedrale.




al
centro Coimbra, la più importante città universitaria del paese, piena di vicoli e strette stradine, scalinate ed archi medioevali e all'estremo sud la cittadina romantica di Lagos ed ancora ... Faro, antico villaggio di pescatori in seguito divenuto un importante porto, ora una delle maggiori attrazioni turistiche balneari.


 


Mi concederei il privilegio di dormire in una delle tante "pousadas" presenti  sul territorio portoghese: si tratta di splendidi alberghi ricavati da palazzi, conventi, nobili fattorie, situati  soprattutto nei caratteristici borghi medioevali o in zone dove la natura fa da contorno.



Nel  Nord del paese, quasi sconosciuto al turismo di massa, non mi perderei il  Parco nazionale di Peneda-Gerês, il primo parco portoghese istituito nel 1971: 72.000 ettari  di lussureggiante vegetazione  arborea ed una ricca fauna selvatica che costituisce un'impressionante e rara bellezza di paesaggi. In questa regione il clima è mite e c'è la possibilità di praticare differenti attività sportive nel bacino artificiale di Caniçada, passeggiare per i numerosi sentieri esistenti e visitare i borghi caratteristici, Soajo e Lindoso, dove è possibile ammirare sparpagliati ovunque gli antichi espigueiros. Sono depositi di grano che sorgono adiacenti alle abitazioni, costruiti con pietra o legno: presentano delle sottili fenditure per far passare l'aria impedendone, al contempo, l'accesso ad uccelli e roditori. Poggiati non sul terreno, ma sorretti da robuste colonne di granito, quasi a volerne sottolineare un carattere di sacralità.

E poi c'è il mare ...


>>Continua a leggere ""Arriva in Portogallo da straniero, riparti da amico ..." così dice un antico proverbio portoghese!"

9001 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!