Viaggiare: lo spazio di una vacanza

L'ombelico del mondo a Rapa Nui. Il mistero delle statue Moai e del suo popolo nella sperduta Isola di Pasqua

Scritto da Francesca Romana Alegi • Lunedì, 20 luglio 2009 • Categoria: Chile



 


Più piccola dell'Isola d'Elba ... "Rapa Nui" (Grande Rapa), è cosi che gli indigeni locali del XX secolo la chiamavano, per via della stretta somiglianza con l'Isola delle Rape delle Isole Australi, nella Polinesia Francese
Meglio conosciuta come Isola di Pasqua (scoperta nel 1722 proprio il lunedì di Pasqua dall'olandese Roggeveen), a 2075 km dalle isole Pitcairn, appartiene al Chile, da cui dista 3.600 km.


  


162 km
quadrati nel bel mezzo dell'Oceano Pacifico isolata, lontana da terre abitate. Nonostante le sue modeste dimensioni Rapa Nui racchiude in sè affascinanti misteri. Il confine tra storia, leggenda e mito è veramente sottile ... le uniche testimonianze tramandate nel tempo sono state quelle delle tradizioni orali, perchè le popolazioni sopravvissute all'antica civiltà, per una serie di svariati motivi, ne hanno perso la memoria nel tempo. 

Gli abitanti la chiamavano "l'ombelico del mondo" (Te-pito-te-Henua che si traduce anche "fine del mondo"): erano infatti convinti che l'isola fosse l'ultima terra rimasta emersa! Dopo un isolamento durato secoli il contatto con i colonizzatori fu molto più che traumatico!

Dei tanti misteri dell'isola solo uno è stato svelato, quello riguardo all'origine della sua popolazione: dai test effettuati sui resti degli antichi abitanti, risalenti al V secolo d.c., si evincono caratteristiche genetiche che possiedono solo i polinesiani. Tuttavia non si esclude il contatto con la cultura sudamericana: la "kamara" e la "totora", ad esempio, presenti a Rapa Nui, sono rispettivamente una patata dolce che si trova in Sudamerica, ed un giunco originario della zona del Lago Titicaca, in Perù.


Ma ad una domanda non è ancora stata data una valida risposta tra le numerose ipotesi: come hanno fatto i polinesiani a percorrere 4.000 km via mare ed a stanziarsi poi nell'isola?


La storia dell'Isola di Pasqua si è potuta "vagamente" ricostruire dalle tradizioni orali e dagli studi effettuati sui resti archeologici, le necropoli e le misteriose statue Moai. I colonizzatori polinesiani sarebbero approdati nell'isola tra l'800 ed il '900 d.c., trovandovi una natura estremamente rigogliosa.

Con il passare dei secoli, per motivi religiosi, furono creati prima dei semplici altari in pietra e poi le statue Moai che, per essere trasportate da un punto all'altro dell'isola, richiesero un ingente sforzo umano e l'utilizzo di legname per il loro trasporto. Ecco che quindi iniziò il lento e graduale disboscamento che portò, con l'aumento della popolazione, ad una forte tensione sociale, al graduale declino e all'impoverimento dell'isola. Quando arrivarono gli europei trovarono meno di 2000 abitanti in condizioni di totale indigenza.

Se tali ipotesi storiche fossero vere Rapa Nui sarebbe il più antico esempio di come il progresso e lo sfruttamento delle risorse naturali possano portare, senza i dovuti accorgimenti, alla distruzione dell'habitat circostante ed al declino e scomparsa di un'intera civiltà!



Nell'isola sono presenti tre vulcani spenti ed è proprio con le pietre di questi vulcani che furono costruiti i Moai, sculture gigantesche sparse ovunque.

Delle 1000 statue ne rimangono  638, molte di esse furono distrutte nel
1500 d.c. dai giovani guerrieri  intenzionati a cancellare le tracce dell'antica civiltà...

Le loro dimensioni variano da 1 a 20 m di altezza ed alcune di queste pesano ben 180 tonnellate! Molte risultano incomplete ed altre sono state abbandonate  all'improvviso nelle cave dove vennero costruite, tra queste la statua più grande, lunga 21 m.


I Moai potrebbero essere stati eretti per far sì che gli spiriti degli antichi vegliassero sull'isola  ed è forse questo il motivo per cui si ergono di spalle al mare rivolti verso l'interno.
La struttura e la lavorazione di queste sculture ricorda molto l'Arte Inca!




Ma le statue Moai non sono gli unici oggetti di interesse dell'isola ...

per cui è più che doveroso approfondire ...  a presto!

:-)


6511 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.

To prevent automated Bots from commentspamming, please enter the string you see in the image below in the appropriate input box. Your comment will only be submitted if the strings match. Please ensure that your browser supports and accepts cookies, or your comment cannot be verified correctly.
CAPTCHA